Vai al contenuto

Cibi ultra-processati: quali sono, come riconoscerli e perché vanno evitati

Pubblicato il 30/03/2023 15:48
Cibi ultra-processati quali sono

Si sta mettendo sempre più attenzione sulla nostra alimentazione, e questo è senza dubbio un fatto positivo, soprattutto se serve a evitare che le multinazionali e l’Europa ci impongano carne sintetica, farina di grillo e altre oscenità. Sembra esserci un preciso intento di distruggere il Made in Italy e la nostra dieta mediterranea, per questo dobbiamo raggiungere più consapevolezza in fatto di alimentazione. È una importante forma di resistenza anche questa. Dopo avervi raccontato dei caffè con pesticidi e insetti, e di quale sia la vera pasta con grano italiano, oggi apriamo un altro capitolo dolente: i cosiddetti cibi ultra-processati. Ma quali sono? Come si riconoscono? E perché è importante evitarli? Proviamo a fare chiarezza. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Vietato vendere e affittare le case”. Follia Europa: ecco la nuova direttiva e da quando scatta il blocco
>>> “Ecco il mio consiglio”. Strepitoso Paragone: così distrugge i fan della farina di grillo (il VIDEO)

L’alimentazione è sempre – e da sempre – collegata alle abitudini sociali di un civiltà, di un popolo, di una cultura. Più in generale di un’epoca. E questa – ahinoi – è l’epoca del fast, del lavoro continuo e pressante, del mordi e fuggi, della precarietà estesa ad ogni grado dell’esistenza, dai rapporti, agli impieghi, passando anche per la tavola. E così ecco che i cibi ultra-processati prendono il sopravvento. Chi ha più tempo di mettersi a cucinare, preparare conserve, marmellate, il pranzo della nonna? Nessuno, perché – a quanto pare – in questa società che hanno costruito le priorità sono sempre altre. Il 50% dei prodotti alimentari che consumiamo, sappiatelo, sono appunto ultra-processati. Cioè quei prodotti a cui vengono aggiunti additivi chimici, grassi idrogenati, amidi, zuccheri, aromi e sale. Ma come facciamo a riconoscerli? (Continua a leggere dopo la foto)

Per fare un rapido elenco dare un’idea di quali sono alla categoria dei cibi ultra-processati appartengono zuppe istantanee, pizze surgelate, snack salati, bevande gassate, merendine e biscotti, barrette, preparati per torte, etc. Al supermercato – che comunque è meglio evitare e tornare ad acquistare i prodotti nei singoli negozi (il pane al forno, la verdura e la frutta dal verduraio, la carne in macelleria, etc) – dobbiamo guardare bene l’etichetta e spulciare tra gli ingredienti. Se il prodotto contiene più di 5 ingredienti e varie sostanze chimiche (addensanti, edulcoranti, sciroppi di glucosio, oli idrogenati e altre strane sigle) ecco che siamo davanti a un cibo da evitare. Ma perché farebbero così male? (Continua a leggere dopo la foto)

Cibi ultra-processati quali sono

I cibi ultra-processati rientrano in una perfetta strategia di mercato, soprattutto delle multinazionali. Essendo poveri di nutrienti ma accattivanti nel packaging, ci rendono soltanto più affamati. Più siamo affamati, più compriamo. È il consumismo, baby. E più consumiamo questi prodotti, più ingeriamo acidi grassi, produciamo colesterolo cattivo (LDL), diventiamo obesi, maturiamo problemi cardiovascolari… Rischiamo di aumentare le probabilità che ci venga un tumore. Questi cibi ultra-processati – che abbiamo visto quali sono – contengono molti nitrati e nitriti (si usano come conservanti e coloranti) che se consumati in modo prolungato possono portare ad esempio – studi dell’Airc alla mano – al cancro allo stomaco e del cancro all’esofago. (Continua a leggere dopo la foto)

Cibi ultra-processati quali sono

Altri cibi ultra-processati

Ricordate che anche i cosiddetti prodotti dietetici e a basso contenuto calorico sono in realtà cibi ultra-processati. Quindi: cerchiamo di dedicarci un po’ più di tempo. Compriamo solo prodotti freschi, lasciamo stare i supermecati, torniamo nei mercati rionali. Rispolveriamo il libro delle ricette (o facciamoci aiutare da internet: se usato in modo positivo è senzaltro uno strumento utile!), investiamo sulla nostra salute pscichica e mentale. Quali sono altri cibi ultra-processati? Alla lista aggiungiamo: cereali per la colazione, yogurt dolci alla frutta, cracker, salse pronte, sostituti dei pasti, salsicce e wurstel, hamburger pronti, alcolici distillati come vodka, whisky e gin. Buon appetito!

Ti potrebbe interessare anche: Casa, l’Europa ci dissangua. Ecco gli obblighi di ristrutturazione imposti dall’Ue: scadenze, sanzioni, esenzioni