Vai al contenuto

“Cosa succederà alle vecchie auto?” Ce lo spiega l’Ue, dopo averci imposto l’ennesima “rivoluzione Green”

Pubblicato il 18/03/2023 09:33 - Aggiornato il 28/03/2023 16:08

Che fine faranno le vecchie auto nel 2035, data fissata dall’Europa per l’avvento definitivo dei nuovi modelli ecologici? Una domanda alla quale hanno tentato di rispondere tanti esperti del settore negli ultimi mesi, mentre montava la protesta nei confronti dell’ennesima imposizione Ue che rischia di spazzare via migliaia di posti di lavoro. E alla quale ha tentato di rispondere Frans Timmermans, vicepresidente della Commissione Ue, che in un’intervista rilasciata a Repubblica ha rivelato: “Il motore termico non scomparirà dopo il 2035. Le auto saranno solo elettriche? No, sarà l’industria a decidere le tecnologie migliori. L’importante è che siano a zero emissioni”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Auto a benzina e diesel è ufficiale, l’Europa ha deciso. Ecco da quando e cosa succede ora
>>> “E se la zia a Montecatini…”. Pieraccioni e le auto elettriche. Il VIDEO (tutto da ridere) che spopola sui social

vecchie auto 2035

“L’Europa lascia all’industria la scelta della tecnologia – ha poi aggiunto Timmermans – Non siamo noi che diciamo che cosa devono usare, ma dal 2035 le macchine prodotte in Europa saranno a zero emissioni. Questo non vuol dire che le altre auto non ci saranno più. Le vetture con il motore a combustione ci saranno ancora, ma le nuove macchine non potranno emettere Co2″. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Sull’auto elettrica abbiamo sbagliato”. Ora a dirlo è un ‘mostro sacro’ della sinistra: “Sempre troppo tardi”

“La Germania ci ha detto che vuole l’implementazione dell’accordo che abbiamo raggiunto. Ora si è aperta una trattativa per vedere come possiamo fare. La discussione è in corso. Sono abbastanza sicuro che troveremo una soluzione” ha assicurato il vicepresidente della Commissione Ue. “Spero si possa convincere anche il governo italiano che su questo regolamento dobbiamo andare avanti”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Basta auto elettriche!”. L’incredibile annuncio del gigante dei trasporti auto: “Troppo pericolose”

“Mentre noi stiamo discutendo le case automobilistiche della Cina – ha concluso Timmermans – solo nel 2023, porteranno in Europa 80 nuovi modelli di vetture elettriche accessibili anche dai cittadini con meno risorse. Dobbiamo reagire. Se noi vogliamo un futuro per l’industria dell’automobile in Europa dobbiamo andare avanti, non indietro”.

Ti potrebbe interessare anche: “Indagare su Green pass e vaccini”. Ecco chi vuol boicottare la commissione d’inchiesta. La denuncia