Vai al contenuto

“Ecco perché non verrò allo speciale”. Giletti asfalta Mentana, La 7 nel caos (VIDEO)

Pubblicato il 22/04/2023 09:42
Mentana Giletti speciale La7

“Ci sono vicende che non si possono affrontare in uno studio televisivo”. Inizia così il videomessaggio di Massimo Giletti rivolto al direttore del Tg La7 Enrico Mentana. Mentana aveva programmato uno speciale per chiarire la vicenda della sospensione di “Non è l’Arena”. E invece è arrivato l’ennesimo colpo di scena. Il conduttore si è infatti recato in Procura a Firenze, e appena uscito ha mandato il breve video a Enrico Mentana. Già Massimo Giletti si era detto, in via confidenziale con alcuni amici, scettico sullo speciale di Mentana. Secondo un retroscena di Affari Italiani, aveva preannunciato sviluppi clamorosi. “Io non parlo, ma vedrai… fidati”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ecco perché hanno chiuso Non è l’arena”. Il retroscena bomba su Giletti: cosa sarebbe successo
>>> “L’Italia non è pronta…”. Tapiro d’oro a Giletti e lui spiega perché Non è l’Arena è stato chiuso (VIDEO)

E infatti… Nel video diretto a Mentana appena uscito dalla Procura di Firenze, Giletti ha spiegato il motivo del suo rifiuto alla partecipazione allo speciale La7. “Certe vicende vanno affrontate negli uffici di un’azienda altrimenti si rischia di finire all’interno di un’aula di tribunale. Come vedete sono appena uscito dalla procura di Firenze e questo vi fa capire la situazione difficile, delicata che stiamo vivendo”. Aggiunge Giletti: “Per questo, pur dicendo davvero grazie a Enrico Mentana, non mi è possibile partecipare allo speciale previsto per domenica da La7. Lo devo soprattutto ai magistrati che stanno lavorando su questa indagine e lo devo anche forse per rispettare me stesso“. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Censurati i malori improvvisi”. La protesta dei giornalisti contro Bertolaso. Cosa sta succedendo

Giletti a Mentana: “Questo non è il momento e il modo”

Conclude Giletti il suo messaggio rivolto a Enrico Mentana che aveva previsto uno speciale chiarificatore tra il conduttor e La7: “Io devo e parlerò sicuramente, ma questo non è il momento giusto per farlo e forse non è neanche il modo giusto“. Nel colloquio immediatamente successivo all’invio del video, tra Giletti e Mentana – fa sapere proprio il sito di La7 – si è convenuto di riprovarci appena le ulteriori indagini che si sono aperte potranno consentire una testimonianza televisiva adeguata per lo scopo della trasmissione.

Ti potrebbe interessare anche: Addio a patente e tessera sanitaria: cambia tutto. Cosa avranno gli italiani e da quando