in ,

Le forze dell’ordine sequestrano la Torteria di Chivasso: scoppia la rivolta dei clienti

Le forze dell’ordine hanno sequestro questa mattina (6 maggio) la Torteria di via Orti, a Chivasso. Carabinieri, polizia e vigili urbani hanno posto sotto sequestro l’attività accusata di essere diventata, nelle ultime settimane, sede di numerosi “aperitivi negazionisti” e di non aver rispettato le norme anti-covid imposte dal governo. Il sequestro – come racconta Sky Tg24 – è scattato su richiesta della procura di Ivrea. “L’intervento delle forze dell’ordine ha scatenato la reazione della titolare”. (Continua a leggere dopo la foto)

A seguito dell’esecuzione del provvedimento e della chiusura dell’attività, il locale sarà consegnato al custode giudiziario nominato dall’autorità giudiziaria. “Vergognatevi, la gente moriva anche prima. Sveglia!”. Protesta così la titolare della Torteria di Chivasso davanti alle forze dell’ordine che hanno formato un cordone per tenere a distanza una trentina di persone che sono intervenute per dimostrare solidarietà all’attività e ai titolari. (Continua a leggere dopo la foto)

Non sono mancati momenti di tensione. “Io lotto per i diritti umani, mi dovete rispettare”, urla l’esercente di Chivasso, sostenuta da alcuni suoi clienti. “A che ora se ne vanno che veniamo qui? Veniamo qui stasera, ci mettiamo fuori”, dice uno, mentre altri gridano “dittatura, dittatura” polemizzando con i giornalisti presenti perché non vogliono essere ripresi e fotografati. “Lasciateci morire in pace”, urlano altri all’indirizzo delle forze dell’ordine. (Continua a leggere dopo la foto)

La procura di Ivrea ha aperto un procedimento penale sulla Torteria in seguito alla segnalazione delle “ripetute e gravi violazioni delle norme anti Covid rilevate e del mancato rispetto delle conseguenti sanzioni amministrative, tra cui la sospensione dell’attività, comminate all’esercente e ai clienti del locale”. Comportamenti, che, infrangendo le norme per la prevenzione della diffusione del contagio, “hanno comportato potenziali situazioni di rischio per la salute pubblica”.

Ti potrebbe interessare anche: “Aiutateci a far arrivare il nostro messaggio. Chiediamo la salvezza di tante famiglie e professionisti!”

Von der Leyen: “L’Italia aveva ragione a chiedere l’aiuto Ue per affrontare il Covid”

Parte la petizione per fermare lo strapotere delle banche. Di cosa si tratta e come puoi contribuire anche tu con una firma