in

Roma, gaffe clamorosa del Comune: sbaglia il nome di Ciampi all’inaugurazione della piazza

Una gaffe di quelle clamorose che più clamorose non si può. Un errore da prima elementare in una cerimonia attesa e solenne. Il Campidoglio sbaglia il nome dell’ex presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi a cui il Comune di Roma aveva deciso di intitolare una piazza. Risultato? Cerimonia interrotta e un imbarazzo che è impossibile raccontare. L’ultima gaffe del Comune amministrato da Virginia raggi ha dell’incredibile. Sulla targa da esporre nel Largo a lui intitolato sul Lungotevere Aventino era infatti scritto “Carlo Azelio Ciampi” senza la G nel nome. (Continua a leggere dopo la foto)

E così – come racconta il Corriere – la cerimonia alla presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dei presidenti di Senato e Camera, Elisabetta Casellati e Roberto Fico, è stata bloccata. Le alte cariche dello Stato sono andate via in anticipo nell’imbarazzo più totale. Presto è arrivata la giustificazione ufficiale fornita dal Campidoglio: “La targa si è pesantemente scheggiata durante il montaggio”. Ma nessuno ci ha creduto. (Continua a leggere dopo la foto)

L’errore era palese e evidente. E così il drappo che la ricopriva non è stato tolto. In realtà, si è scoperto poco dopo, c’era l’errore nel nome e dunque la targa dovrà essere rifatta. Diciamo che è la sintesi perfetta di come è stata amministrato Roma in questi anni da Virginia Raggi.

Ti potrebbe interessare anche: Aifa e Commissione Ue autorizzano Pfizer a partire dai 12 anni: però restano troppi dubbi

Aifa e Commissione Ue autorizzano Pfizer a partire dai 12 anni: però restano troppi dubbi

Giarrusso: “Di Maio ipocrita e traditore: pensa solo alla poltrona. È un piccolo democristiano”