x

x

Vai al contenuto

“Ci mancherebbe altro che io non pianga la Murgia, ma…”. Mughini controcorrente (e ci va di mezzo pure Savino)

Pubblicato il 14/08/2023 15:10 - Aggiornato il 16/08/2023 23:14
Giampiero Mughini Michela Murgia

Per andare controcorrente bisogna avere una certa intelligenza e di certo quella non manca a Giampiero Mughini, il quale ha scritto una lettera a Dagospia in cui commenta la morte, ma soprattutto la commemorazione e il dopo, di Michela Murgia. In particolare, Mughini si è concentrato su quel “prendere posizione” della scrittrice, che troppe volte, però, è sembrato riferito solo alla sua di posizione, avendo poi un atteggiamento di autentico odio verso chi prendere posizione, sì, ma dalla parte opposta. “Caro Dago – esordisce l’intellettuale – ci mancherebbe altro che io non pianga la vita spezzata di Michela Murgia, contando niente che le sue idee fossero così diverse dalle mie. Mi pare sia stato Roberto Saviano a commemorarla vantandone il fatto che lei era una che ‘prendeva posizione’, ossia che sceglieva una parte e la sosteneva col dare addosso alla parte o alle parti avverse”, l’attacco. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Crolla il colosso cinese dell’immobiliare: si teme l’effetto contagio
>>> Contro la santificazione della Murgia. Fulvio Abbate durissimo: “Contro il potere? Ecco chi era davvero…”

Continua Giampiero Mughini: “E a dar loro addosso coi controfiocchi, ossia menando duro e in pieno volto”, la metafora. “Ebbene – scrive ancora a proposito di Michela Murgia – pur appartenendo a una generazione che fin dagli anni Sessanta è fiorita menando colpi all’impazzata – e su quegli anni non c’è nessuno che abbia a dirmi qualcosa che non so -, oggi non è più questa la latitudine cui mi colloco. Anche perché quelli che sostengono la primazia del ‘prender posizione’ in realtà vogliono dire che la posizione che va presa è la loro, e guai a prendere una posizione diversa. Di certo è il caso di Saviano, al quale peraltro auguro ogni bene”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ho capito solo che pagheremo più tasse…”. Mughini demolisce così Elly Schlein a Stasera Italia (VIDEO)
>>> Malori improvvisi al raduno scout, oltre 600 ragazzi in ospedale: “Un vero e proprio incubo”

Giampiero Mughini su Michela Murgia e il “prendere posizione”

Parlando a Roberto Saviano che ha sottolineato il discorso della posizione nel suo ricordo di Michela Murgia, ma parlando a tutti quanti, Giampiero Mughini spiega: “A me non interessa arrivare a una sentenza e pronunciarla a voce alta mentre deambulo nella rete fognaria che ha nome “social”, a pronunciarla a voce alta in uno scritto di poche righe eruttato in cinque o dieci minuti. Di tutte queste “prese di posizione” me ne strafotto altissimamente“. Conclude il suo articolatissimo ragionamento (che consigliamo di leggere per intero): “E poi c’è un altro fatto immane, e cioè che alla vita democratica sono necessarissimi quelli che prendono una posizione diversa dalla tua”. Oltre Mughini, anche lo scrittore Fulvio Abbate ha usato parole durissime per commentare i funerali dell’autrice sarda.

Ti potrebbe interessare anche: “Sto ancora male”, Piero Pelù aggiorna i fans dopo lo stop al tour. Si scatena il Web: “Funzionicchiano?”