Vai al contenuto

“La roulette russa dei lotti”. Ecco quelli più a rischio e come scoprirlo

Pubblicato il 27/02/2023 17:54 - Aggiornato il 27/02/2023 18:00

L’impressionante scia di eventi avversi dei quali il più grave, e definitivo, è il decesso, nonché delle disabilità permanenti successive alla vaccinazione contro il Covid, è essenzialmente dovuto al 5% dei lotti prodotti da Pfizer, con dati che sono sovrapponibili anche a quelli delle altre case farmaceutiche. Ci spieghiamo meglio: il video in due parti che vi proponiamo, proveniente da Twitter ma che sta rapidamente facendo il giro del Web, vede il giornalista investigativo e documentarista Massimo Mazzucco – noto anche per il suo Covid: le cure proibite – illustrare il funzionamento, invero assai semplice, delle consultazioni del Vaers (Vaccine adverse event reporting system), il database statunitense sulle reazioni avverse. Da qui emerge chiaramente come taluni lotti dei vaccini Pfizer avessero comportato un numero di morti e di pesanti effetti collaterali di gran lunga superiore rispetto ad altri lotti del medesimo vaccino. Praticamente quella che si dice una roulette russa. Il tutto è partito da una signora americana, la quale ha perso i due genitori, morti a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra, dopo essersi vaccinati con Pfizer/Biontech. Ebbene, andando a consultare il sito del Vaers, dopo aver controllato i documenti relativi alla vaccinazione dei genitori, ha scoperto che in comune avevano la dose ricevuta dallo stesso lotto: EJ6796. (Continua a leggere dopo i VIDEO)
>>> “Vaccini inutili in alcuni casi”. Gismondo asfalta Conte, Draghi e Speranza: “Clima di persecuzione”

Poiché, come dimostra Mazzucco nei video, su Vaers (che esiste sin dal 1990) si possono effettuare ricerche complesse ed incrociate, inserendo anche il numero di lotto, si scopre come, se in media le morti successive alla vaccinazione hanno dei numeri compresi tra l’1 e il 3, per alcuni lotti i dati crescono in maniera allarmante. Ad esempio, il solo lotto EM0477, negli Stati Uniti, ha comportato 73 decessi. Importante è sottolineare come questi dati siano solo quelli per cui è stata appurata la correlazione dai medici stessi. Qualcuno, dunque, si è assunto l’onere di riordinare i dati in maniera ragionata ed empirica, inserendo anche i dati delle altre case produttrici di vaccini contro Il Covid. Mazzucco, allora, attraverso il portale howbadismybatch, ha impostato la ricerca su “Pfizer fuori dagli USA”, ha notato una curva a salire, nel senso che in cima alla tabella, e questo vale anche per i vaccini Moderna, si nota un notevolissimo incremento di decessi, effetti avversi, disabilità permanenti come conseguenza della vaccinazione. Anche in questo caso, ragionando in termini statistici, appare come la stragrande maggioranza dei decessi sia imputabile a circa un 5% di lotti. (Continua a leggere dopo la foto)

lotti pfizer causano più morti

Dapprima, nel mese di gennaio, si era diffusa la notizia che fosse stato hackerato il sito della Pfizer e che le anomalie dei lotti fossero emerse da questo intervento; in realtà, è tutto disponibile sul database: Vaers è libero e accessibile per le ricerche di soggetti pubblici e privati. Ecco perché Massimo Mazzucco conclude invocando ricerche accurate e relative conclusioni.

Potrebbe interessarti anche: Cardini, guerra in Ucraina: “Basta dire che Zelensky è un eroe” (ilparagone.it)