Vai al contenuto

“Ecco come si lapida una donna”. La frase choc dell’imam in una delle moschee più importanti d’Europa

Pubblicato il 04/09/2023 08:41 - Aggiornato il 04/09/2023 08:55

“Ecco come si lapida una donna“. Una frase agghiacciante, inaccettabile. Che spazza via i tanti sforzi che la politica e l’opinione pubblica stanno portando avanti da anni per sensibilizzare la popolazione sulla violenza che, ancora oggi, tante cittadine subiscono all’interno delle mura di casa. E che ha scatenato, ovviamente, un mare di polemiche. A pronunciare le parole incriminate è stato Zakaullah Saleem, un imam della Green Lane Mosque di Birmingham, in Inghilterra. In un sermone si è soffermato proprio su questo tema, la lapidazione, senza ricorrere a troppi giri di parole. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Malori per 70 bambini”. Choc in spiaggia, il sindaco costretto a bloccare l’accesso al mare: cos’è successo
>>> Le auto elettriche non sono più “green”! La scelta della Germania spiazza tutti. Cosa sta succedendo

come si lapida una donna imam

“Ecco come si lapida una donna”. La frase choc dell’imam

Come riportato dal Giornale, le parole pronunciate dall’imam hanno avuto un incredibile eco mediatico perché pronunciate in una moschea della seconda città più grande Regno Unito. “Bisogna scavare una buca abbastanza profonda, in modo che la terra ricopra la metà inferiore del corpo e le parti intime, così difendendo il senso del pudore dell’adultera, e a quel punto si possono cominciare a tirare le pietre”, ha detto Saleem. (Continua a leggere dopo la foto)

L’imam ha anche sottolineato come la punizione deve durare fino alla morte della donna a causa delle lesioni provocate dalle pietre. Tantissima, ovviamente, l’indignazione: “Nella moschea, nota per il suo estremismo, i predicatori si esprimono così sulle donne spiegando come lapidare le donne adultere” ha commentato Silvia Sardone, europarlamentare della Lega. (Continua a leggere dopo la foto)

“L’islamizzazione dell’Europa è un tema reale – ha proseguito Sardone – che per troppo buonismo non viene affrontato perché va a scontrarsi con il mito dell’accoglienza e dell’integrazione, tanto caro a sinistra”.

Ti potrebbe interessare anche: “Pornografia online, cambia tutto.” Divieti e sanzioni, il governo prepara la stretta. Ecco come