Vai al contenuto

Riecco Renato Brunetta! Per lui è pronta una poltronissima statale: ecco cosa farà

Pubblicato il 20/02/2023 15:32
Cnel Renato Brunetta presidente

La sua esistenza era ignorata dal 99,9% degli italiani. Poi, un giorno, Matteo Renzi decise di inserirlo nel suo ormai famoso referendum costituzionale. Ed ecco come d’incanto che tutti presero a parlare del Cnel, chiedendosi cosa fosse. Lo scoprirono in tanti questo strano istituto, e molti ci fecero anche dell’ironia. Soprattutto dopo che, come è noto, Renzi perse il referendum e andò a casa. All’indomani, risultati alla mano, i social furono invasi da meme rappresentanti i dipendenti del Cnel in festa, alla faccia di Renzi stesso. Poi, passata la bufera e scampato il pericolo abolizione, tutto tornò a tacere. Ma del Cnel si torna a parlare oggi. Perché? Perché si sta per nominare il nuovo presidente. Ed è il suo nome, infatti, a fare parecchio rumore e a riaccendere le luci su un istituto che – pare – più vive nell’ombra e meglio sta. Il nuovo presidente del Consiglio nazionale dell’Economia e del Lavoro (Cnel vuol dire questo) sarà quasi sicuramente – stando ai ben informati – nientepopodimeno che Renato Brunetta. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Brunetta arriva al Cnel e le poltrone si moltiplicano”: la rivelazione del Fatto Quotidiano
>>> “Stop alle caldaie”. L’Europa impone il cambiamento: ecco entro quando e come fare per sostituirle

L’ex ministro della Pubblica amministrazione, classe 1950, viene definito da molti come “perfetto” per ricoprire la carica più alta dell’organo costituzionale, dice incredibilmente L’Espresso. Renato Brunetta, quindi, potrebbe così ricoprire un nuovo prestigioso incarico da aggiungere al suo già corposissimo curriculum. Quello che però molti ancora si chiedono è: ma cosa è il Cnel? E cosa fa esattamente? Secondo la Costituzione, che si è ispirata ad analoghe istituzioni straniere, “il Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro è composto, nei modi stabiliti dalla legge, di esperti e di rappresentanti delle categorie produttive, in misura che tenga conto della loro importanza numerica e qualitativa”. Cioè? (Continua a leggere dopo la foto)

Cosa fa il Cnel

Il Cnel è praticamente un organo di consulenza delle Camere e del Governo per le materie e secondo le funzioni che gli sono attribuite dalla legge. “Ha l’iniziativa legislativa e può contribuire alla elaborazione della legislazione economica e sociale secondo i principî ed entro i limiti stabiliti dalla legge”. Il Cnel è stato istituito nel 1957, ma la sua composizione e i compiti sono disciplinati da una legge del 1986. Il nuovo presidente, che va a succedere Tiziano Treu, pare sarà Renato Brunetta.

Ti potrebbe interessare anche: “Hotel di lusso e viaggi in business”. Una nuova bufera investe l’Ue e 130 europarlamentari. Cosa succede