in

“Un bonus di 10 mila euro per i nomadi dei campi rom”: l’ultima trovata del sindaco di Roma Gualtieri

Pubblicato il 30/05/2022 12:53

Un bonus per sgomberare i campi rom, destinato ai nomadi che decideranno di andarsene. Per un gruzzoletto totale, si badi bene, che potrà arrivare fino a 10.000 euro. Sì, avete capito bene. Diecimila euro. Questa l’ultima idea del sindaco di Roma del Pd Roberto Gualtieri: il Comune capitolino si è infatti dato 7 mesi di tempo per chiudere tre campi nomadi che da tempo creano problemi di convivenza con il resto della cittadinanza, nello specifico quelli di Candoni, Salviati e Lombroso. E per farlo ha pensato di offrire un incentivo in denaro a chi deciderà di abbandonare l’area.

Come spiegato dal Tempo, il Comune starebbe infatti ragionando sulla possibilità di stanziare aiuti economici per i nomadi, fino a diecimila euro come detto, per il “sostegno alloggiativo”. Non solo: “Il percorso comprenderà la regolarizzazione dei documenti di soggiorno e di residenza, l’inserimento nel mondo del lavoro e la scolarizzazione dei bambini”, in modo da trovare una soluzione “non traumatica” all’emergenza rom.

L’idea è quella di convincere le persone rimastem oltre duemila, ad andarsene spontaneamente, con un piano che si concluderà il prossimo 31 dicembre. L’amministrazione “ha varato un bando in tre lotti separati, appena scaduto, per sostenere percorsi di inclusione sociale della popolazione presente nel villaggio attrezzato e così di consentirne il superamento. Il piano prevede anche un contributo da diecimila euro, per ottenere il quale è necessaria la sottoscrizione e la registrazione del contratto di locazione per alloggi singoli o in coabitazione e sarà erogato direttamente ai proprietari degli immobili locati, per un importo massimo di 800 euro al mese”.

In questo modo, come spiegato dal Tempo, il Comune potrebbe chiudere i conti con i sei principali campi rom ancora abitati: Lombroso, Candoni, Gordiani, parte di Castel Romano, Salone, Salviati. Nel frattempo, il Campidoglio sta procedendo con lo sgombero delle residue 128 famiglie dal campo di Castel Romano (per un totale di 570 persone) utilizzando il vecchio piano rom della giunta Raggi. I fondi stanziati per quest’ operazione ammontano a circa 357 mila euro.

Ti potrebbe interessare anche: Aveva solo 21 anni. Un’altra “morte improvvisa”, un altro giovane che se ne va: ciao Gianmarco

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Paragone: “Sciopero della scuola, Italexit al fianco di personale scolastico e studenti. No ai nuovi tagli alla spesa voluti da Draghi”

Da Gettonopoli alla Donato, il pregiudicato che imbarazza l’aspirante sindaca