x

x

Vai al contenuto

Renzi, dall’Arabia Saudita al Quirinale fregandosene dell’obbligo di quarantena?

Pubblicato il 29/01/2021 12:51

Agli italiani, quelli che da mesi sono costretti a fare i salti mortali per far tornare i conti, il governo ha da tempo voltato le spalle, abbandonando i cittadini nel bel mezzo di una devastante crisi economica. In attesa di aiuti che non arrivano mai, costretti ad assistere al grottesco spettacolo di una crisi di governo che non interessa a nessuno, vessati da restrizioni che impediscono loro di lavorare. Ecco appunto, le regole. Quando di mezzo ci sono ristoratori disperati, che aprono le porte dei locali per lanciare un grido d’aiuto, si invocano multe e controlli. Per i politici, invece, si chiude un occhio volentieri. Anzi, entrambi.

Renzi, dall'Arabia Saudita al Quirinale fregandosene dell'obbligo di quarantena?

L’esempio peggiore, in questo senso, è quello arrivato in queste ore da Matteo Renzi. Capace di mettere in piedi uno show personale ai limiti del grottesco: ha aperto la crisi di governo ritirando i propri ministri, poi è volato in Arabia Saudita a lodare il “Nuovo Rinascimento” in corso nel Paese e dispensare preziosi consigli al principe. Richiamato in patria per partecipare alle consultazioni iniziate dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non si è sottoposto ad alcuna quarantena, tirando dritto verso il Quirinale dove si è limitato a un tampone prima del colloquio con il capo dello Stato.

Renzi, dall'Arabia Saudita al Quirinale fregandosene dell'obbligo di quarantena?

Il tutto, come rivelato dal quotidiano Domani, sfruttando tra l’altro un jet privato messo a disposizione in tutta fretta dai sauditi, grati per la partecipazione del leader di Italia Viva a una conferenza del centro studi Future Investment Initiative. Un evento durante il quale il Rottamatore ha avuto modo di confrontarsi con il principe ereditario, parlando di “condizioni per un Nuovo Rinascimento” all’interno del Paese saudita e scherzando sul basso costo del lavoro.

Renzi, dall'Arabia Saudita al Quirinale fregandosene dell'obbligo di quarantena?

Perché allora, milioni di italiani sono nel frattempo costretti a osservare in maniera rigorosa le norme anti-Covid volute dal governo Conte? Chi ha provato a farsi sentire con iniziative di protesta, in questi mesi, ha sempre ricevuto in cambio multe e pubblico biasimo da parte degli esponenti della maggioranza giallorossa. Renzi, invece, è libero di andare, venire, fare e disfare, sottraendosi agli obblighi imposti da quello che, fino a pochi giorni fa, era ancora il suo esecutivo. L’ennesima presa in giro ai cittadini da parte di un politico che in questi giorni sta sottolineando ancora, ce ne fosse bisogno, la sua vera natura.

Ti potrebbe interessare anche: La Raggi ha scelto: l’esperta di Burlesque è la nuova assessora alla cultura di Roma