Vai al contenuto

Sport in lutto: un malore improvviso stronca nel sonno la giovane promessa del nuoto

Pubblicato il 28/02/2023 08:03
Luca Lazzari malore improvviso

La strage continua. Quotidianamente. E quindi eccoci anche oggi a dare notizia di un giovanissimo morto per un “malore improvviso“. Anche stavolta si tratta di uno sportivo, di un ragazzo in perfetta salute che si è addormentato per sempre. Luca Lazzari, 22 anni, atleta dell’associazione Silvia Tremolada, è morto nella notte tra domenica 26 e lunedì 27 febbraio. La mamma, il papà, i fratelli, gli amici e i compagni di squadra con cui giocava sono stati travolti dal dolore. Un dolore inaspettato, così come quel malore improvviso che lo ha colpito nel sonno. “Oggi è una giornata molto difficile e triste per la nostra grande famiglia della Silvia Tremolada”, scrive l’associazione sulla propria pagina Facebook. “Nella notte appena trascorsa è venuto a mancare improvvisamente il nostro Luca Lazzari”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Doppio lutto nel mondo dello sport. Un malore improvviso li stronca a 18 e 25 anni

Luca Lazzari – scrivono i dirigenti – era un atleta della squadra agonistica di nuoto ma era soprattutto un ragazzo fantastico e pieno di voglia di vivere. Un abbraccio grandissimo alla mamma ed al papà di Luca, Annamaria ed Angelo ed ai suoi due fratelli Dario e Mirko”. Gli fa eco la società sportiva di Vedano, dove Luca viveva con la sua famiglia e dove tutti lo conoscevano, lo ammiravano e gli volevano bene. “Oggi la società GS Vedano ha perso un suo grande tifoso. Sempre presente sugli spalti sia quando giocava la juniores che la prima squadra. La società stringe in un grande abbraccio la famiglia Lazzari, la mamma Annamaria, il papà Angelo i fratelli Dario e Mirko ed esprime cordoglio e vicinanza per la improvvisa scomparsa dell’amato Luca, giovane amico e tifoso”. (Continua a leggere dopo la foto)

Vedano: “Condoglianze alla mamma, nostra consigliera comunale”

Allora stesso modo, il comune di Vedano, nel brianzolo, ha voluto subito mandare un messaggio alla famiglia di Luca Lazzari, e in particolar modo alla mamma, che lì è consigliera comunale: “L’amministrazione comunale, il sindaco, la giunta, il consiglio comunale stringe in un forte abbraccio il consigliere comunale Anna Maria Riboldi e la sua famiglia e porge a loro le più sentite condoglianze per l’improvvisa scomparsa dell’amato figlio, fratello Luca”. Un’altra morte improvvisa. Un altro giovanissimo. La strage continua, ma ai piani alti si fa finta di nulla, si persevera nel silenzio, nel nascondere la polvere sotto il tappeto. Non più polvere, ma ceneri. Sempre di più.

Ti potrebbe interessare anche: “Auto diesel, multe fino a 600 euro”. Blocco auto, ecco in quali città scatteranno i divieti: fate attenzione