in

Lo schiaffo di Celentano a Brindisi: “Se la gente inizia a capire sono guai”. Il molleggiato asfalta “Zona Bianca”

Pubblicato il 27/07/2022 18:01

Adriano Celentano is back! Dopo due mesi e mezzo di assenza dalla sua pagina Facebook, il molleggiato torna a tambur battente con un post tutto da gustare. «Eccoci di nuovo in compagnia dei no-vax, sono tornati!», dice Celentano riferendosi ad una puntata di Zona Bianca, il talk show in onda su Rete4 condotto da Giuseppe Brindisi, a sua volta famoso odiatore seriale dei non vaccinati.
(Continua a leggere dopo la foto)

Adriano Celentano smaschera Brindisi

L’artista ha poi continuato la sua disamina scrivendo: «Il tema stavolta è assai più scottante: si parla delle famose reazioni avverse al vaccino. Come capita sempre, per la verità non solo a “Zona Bianca”, ci sono quelli che parlano con garbo senza mai interrompere chi la pensa diversamente, e poi quelli che invece vengono invitati apposta per interrompere e sbarrare la strada a quelle parole che la gente a casa non deve sentire». Non le manda a dire Celentano, che focalizza la sua disamina su uno degli ospiti presenti nello studio di Giuseppe Brindisi.
(Continua a leggere dopo la foto)

L’attacco a Pregliasco è tutto da gustare

«Per cui non può mancare il Pregliasco di turno, con le sue risatine non sempre simpatiche, che esegue con meticolosa attenzione il lavoro di sbarramento di ciò che i telespettatori non devono capire. Senza pensare che a furia di non capire, poi il telespettatore si intestardisce e vuole capire a tutti i costi… e allora poi sono guai!», conclude il cantante. Che dire, chapeau come al solito Adriano.

Potrebbe interessarti anche: “Bene la quarta dose, ma dovete sapere che…”, L’incredibile confessione di Bassetti. Cosa ci aspetta in autunno

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Bene la quarta dose, ma dovete sapere che…”, L’incredibile confessione di Bassetti. Cosa ci aspetta in autunno

Bizzarri: “Su 140.000 morti di Covid, 60.000 sono dovuti al fatto che non hanno più curato i malati di cancro”