in

“Inutilizzabili e inutilizzate”. Ecco che fine hanno fatto le mascherine che il governo ha inviato alle scuole

Pubblicato il 13/08/2022 10:29 - Aggiornato il 13/08/2022 10:31

Se pensavate che con il pensionamento dei banchi a rotelle fosse finita la stagione dei folli sprechi nelle scuole italiane, sappiate che purtroppo vi sbagliate e di grosso. Anche le mascherine inviate dai commissari Covid sono infatti finite nella spazzatura, come evidenziato da vari casi di cronaca registrati in tutta Italia e riassunti da Maddalena Guiotto sulle pagine de La Verità. Il Mattino di Padova ha scritto, per esempio, di centinaia di dispositivi di protezione per il viso inutilizzate all’interno dell’istituto Borgoricco, gettati in un cassonetto e notati da un passante che ha segnalato il tutto all’amministrazione comunale locale. Un caso non isolato.

Dispiaciuto per l’accaduto e per il clamore suscitato dalla notizia, il preside Pierpaolo Zampieri ha comunque fatto il punto sulla situazione, sottolineando come le mascherine “sono inutilizzabili e inutilizzate perché i genitori non le vogliono per i loro figli. Piuttosto che buttarle via ho fatto un tentativo con qualche associazione, compresa la Caritas, ma non è andato in porto. Chiaro, è uno spreco. Ma non dipende da noi”.

“Non le abbiamo ordinate noi – ha chiarito ancora il dirigente scolastico – arrivano dalla struttura ministeriale direttamente alle scuole e non siamo stati in grado di interrompere la fornitura”. Gli alunni che hanno utilizzato queste mascherine sono pochissimi: “Ho avuto contestazioni per vari motivi. Perché hanno due bande di sostegno dietro che stringono e fanno male a chi le indossa, soprattutto alle bambine con delle particolari acconciature. E poi c’è il problema dell’odore”.

Il Fatto Quotidiano aveva riportato, nei giorni scorsi, un episodio simile andato in scena in Umbria. L’assessore Andrea Guerrieri di San Giustino, in provincia di Perugia, aveva lanciato l’allarme: “Abbiamo 50 mila mascherine inviate alle scuole e mai inutilizzate da smaltire. Che dobbiamo farcene? Lo Stato ci costringe a uno spreco di beni allucinante. Non solo, nessuno ha pensato al danno ecologico che si è fatto in questo modo”.

Ti potrebbe interessare anche: “In arrivo la sesta ondata”. Gli ipervaccinati di Israele lanciano l’allarme: e da noi c’è chi si sfrega già le mani

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Gli italiani sono esausti, è una questione di guerra civile”: Maglie asfalta la sinistra (VIDEO)

“L’accusa è gravissima!” Ecco il motivo dietro le perquisizioni dell’Fbi a Trump. E ora son guai