Vai al contenuto

Il traffico di Roma manda il tilt la camera. Giachetti attacca la Meloni e insulta i camerieri (il VIDEO)

Pubblicato il 13/12/2022 19:22 - Aggiornato il 13/12/2022 19:40

Venti minuti di ritardo. Tanto è bastato per far scoppiare la rabbia di Roberto Giachetti. Il parlamentare di lungo corso, ex radicale, ex verde, ex Pd, oggi deputato di Azione – Italia Viva, ha usato toni forti contro Giorgia Meloni e stavolta non per ragioni squisitamente politiche. La presidente del Consiglio non era ancora arrivata nell’aula di Montecitorio, convocata alle ore 9.30 per le comunicazioni della stessa Giorgia Meloni in vista del Consiglio europeo. E dunque, dopo una sospensione, una volta iniziata la seduta attorno alle 9.50, Roberto Giachetti ha chiesto la parola per protestare pubblicamente. «È come essere trattati come camerieri, non è solo un problema di educazione ma di rapporti istituzionali». Ancora nelle sue parole: «Sono in quest’aula da parecchi anni, qualcuno dice anche troppi, e non mi era mai capitato che l’aula, convocata alle 9.30, fosse rinviata alle 9.50 per l’assenza del presidente del Consiglio». E ha, poi, aggiunto: «So che sareste capaci di dire che è colpa della sinistra perché c’era traffico». (Continua a leggere dopo il video).

Video

Proprio il traffico, il famigerato traffico della capitale, ha causato il ritardo della premier che, dal canto suo, si è scusata per l’inconveniente e non si è lasciata sfuggire l’involontario assist di Roberto Giachetti. «Non ho detto che è colpa di Gualtieri, bensì che c’era traffico. Poi ognuno trarrà le proprie conclusioni», ha affermato, caustica, scusandosi con lui e con l’aula. Di certo non siamo noi a dover difendere Giorgia Meloni, ma ci piacerebbe che una sana dialettica politica investisse tempi più seri e più inerenti alla vita dei cittadini, rispetto ai venti minuti di ritardo. E, soprattutto, vorremmo sottolineare che “cameriere” non è un insulto e fa specie che a usarlo in termini quasi dispregiativi sia un esponente della sinistra, sedicente paladina dei diritti degli ultimi.

Ti potrebbe interessare anche: “Era la manager del Billionaire”. Un malore improvviso porta via la famosa professionista – Il Paragone