Vai al contenuto

Giovanni Frajese, “Piccole luci nel buio”: è nato il canale Telegram del professore

Pubblicato il 16/11/2023 13:37 - Aggiornato il 16/11/2023 13:41

Si è distinto per la sua fermezza e per il rifiuto di piegarsi alla narrazione mainstream durante gli anni del Covid. E’ costantemente impegnato a favore dei più deboli, dei danneggiati da vaccino e dei nostri figli. Giovanni Frajese è diventato un punto di riferimento per molti. La sua preparazione e una naturale discrezione, la tranquillità con cui espone concetti non semplici in modo da renderli chiari a tutti, rappresentano un esempio da seguire. Ora, il professor Giovanni Frajese ha aperto un proprio canale Telegram. Non a caso chiamato “Piccole luci nel buio”. Sono le luci che Frajese ha disseminato sul nostro cammino, aiutandoci a prendere coscienza della realtà. Non solo in campo scientifico, ma anche filosofico e comportamentale. (continua dopo la foto)

“Piccole Luci nel Buio” è l’unico canale autorizzato dal professore. “Essere liberi significa avere il coraggio di essere come sei”, recita Frajese in uno dei post pubblicati di recente. “A chi piace, piace, a chi non piace, non piace. Non vuol dire fare degli altri quello che mi va, ma avere il coraggio di presentare me stesso per come sono. Non è solo libertà, quella diventa anche forza, la forza poi muove, muove le montagne, fa le cose, perché è vera”. Queste parole suonano come una presentazione e come un impegno. Impegno che il professore non ha mai fatto mancare in questi anni difficili. (continua dopo la foto)

Sul canale è possibile trovare filmati e interventi di grande interesse. Da quello sui danni collaterali, battaglia che Frajese combatte a favore dei danneggiati da vaccino. Alla registrazione del convegno “Chi ti ama ti protegge” che si è svolto nei giorni scorsi a Latina. Un evento itinerante di sensibilizzazione promosso dal Comitato Nazionale DifesaMinori a cui il professore ha partecipato con un suo intervento. Spicca poi una breve chiacchierata-intervista sui temi di attualità. Frajese parla del caso Indi Gregory e della tutela della vita, delle menzogne sui vaccini e di errori e omissioni della scienza nel periodo del Covid. Oltre a un interessante approfondimento sulla comunicazione e sulla difesa dei bambini uccisi dalla guerra. Insomma temi di grande rilevanza che Frajese affronta con la consueta lucidità.