Vai al contenuto

Infarto a 17 anni fra i banchi di scuola. Due ragazzi in un giorno falciati da malori improvvisi

Pubblicato il 22/03/2023 20:39

Solamente in un giorno, ci hanno lasciato due giovani neppure maggiorenni. Uno di loro, ad appena 17 anni e mentre si trovava in classe, ha avuto un arresto cardiaco: stranamente, da un paio d’anni sempre più frequente in soggetti così giovani. Aveva una vita davanti, una vita che non c’è più. E aveva, invece, 16 anni l’altra ragazza, Assunta Russo, che è spirata per il solito e fatale “malore improvviso”. È, questa, la nuova normalità? La maledizione dei cosiddetti malori improvvisi non si arresta e, praticamente ogni giorno, va integrata la triste contabilità di questo stillicidio. La studentessa Assunta Russo – e anche questo è un copione che si ripete – era inoltre stata dimessa dal Pronto Soccorso dell’ospedale “Giuseppe Moscati” di Aversa dopo una semplice visita di controllo durata solo dieci minuti. Vi si era recata proprio per il malessere che avvertiva. Appena due ore dopo il rientro, però, la giovane si è nuovamente sentita male e gli zii hanno chiamato il 118. Nonostante i sanitari abbiano provato a rianimarla non c’è stato nulla da fare, Assunta era già spirata. Gli zii, con cui viveva a San Marcellino, nel casertano, hanno sollecitato la Procura ad aprire un’inchiesta finalizzata a verificare le cause del decesso, apprendiamo da CasertaCE. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ho mal di testa”. Cade a terra in palestra, sotto gli occhi dei compagni: malore fatale per Davide, 12 anni

malori improvvisi infarto in classe

L’altro tragico episodio, cui abbiamo solo accennato, si è consumato a Castelfiorentino. Intorno alle 9 di ieri, in una classe dell’istituto alberghieri “Enriques”, un ragazzo 17enne del quale non sono note le geenralità si è accasciato improvvisamente, colto da un arresto cardiaco. L’insegnante e una collaboratrice scolastica hanno subito cercato di rianimare il giovane, poi sono arrivati i sanitari che sono intervenuti col defibrillatore. È dovuto intervenire l’elisoccorso, che lo ha trasportato all’ospedale fiorentino di Careggi. Purtroppo, tutto si è rivelato inutile: qui, dopo un giorno di agonia e di preghiere, il ragazzo si è spento. Sono previsti ora accertamenti medico legali e verrà effettuata l’autopsia. (Continua a leggere dopo la foto)

malori improvvisi infarto in classe

Come riporta Firenzepost, la dirigente scolastica, Barbara Degl’Innocenti, ha comunicato. “Da ieri abbiamo aperto una unità di crisi con la psicologa scolastica per il supporto ai compagni di classe ed ai docenti e ai collaboratori scolastici. Al momento non si conosce la data delle esequie, a cui parteciperemo coralmente esprimendo il nostro cordoglio alla famiglia”.

Potrebbe interessarti anche: Maurizio Federico, ricercatore Iss: “Fermare vaccinazione”. I rischi (ilparagone.it)