Vai al contenuto

Panico in studio, Cruciani contro la borseggiatrice rom: “Lei lo ha mai fatto?” (il VIDEO)

Pubblicato il 31/03/2023 15:26 - Aggiornato il 31/03/2023 20:09
Cruciani borseggiatrici rom

Torna un nuovo epico scontro tra le borseggiatrici rom e Giuseppe Cruciani. Dopo quanto successo in diretta la settimana precedente, a “Dritto e Rovescio“, il programma di Rete 4 condotto da Paolo Del Debbio, si replica. Tornati sull’argomento delle centinaia di vittime al giorno derubate, il conduttore radiofonico de “La Zanzara“, affronta in studio diverse donne rom, parland di quella che è “una specializzazione” nel loro campo. E lo fa senza peli sulla lingua, come al solito, e senza paura del politicamente corretto: “Anche tra i rom esistono i cosiddetti ‘trasfertisti‘, quelli che di solito vengono dal Sud, in particolare dalla Campania, al Nord per rubare orologi preziosi”, esordisce. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ah, lei non sa rubare?!” Cruciani va dalla borseggiatrice, poi il gesto che sorprende tutti (il VIDEO)

Poi Cruciani rincara la dose stuzzicando le borseggiatrici: “Questa è una specializzazione, in qualche modo va anche considerata tale. Anche nel campo rom esiste questa specialità, si passa di città in città…”. A ribattere c’è Humiza Halilovic, rappresentante della comunità rom, la quale ci tiene a precisare che “non tutti i rom sono ladri. Alcuni lo fanno per necessità”. Ma Cruciani sbotta, e questa affermazione proprio non la manda giù: “Non si ruba per necessità”. La signora a quel punto chiede di poter parlare senza essere interrotta. “Io non la giustifico”, prosegue Humiza. (Continua a leggere dopo il video)

Cruciani: “Pensavo che anche lei volesse confessare”

Ma Cruciani non si tiene e rilancia: “Ma lei ha mai rubato?“, incalza il direttore de “La Zanzara” mettendo all’angolo la signora. “No – replica la rom -. L’ho fatto solo a 14 anni per un paio di scarpe, che ci creda o no”. A quel punto a prendersela con Cruciani arriva anche Vladimir Luxuria: “Ma dai, non è perché è rom allora devi chiederle se ha rubato. Questa cosa non va bene”, contesta l’ex parlamentare. “Siccome qui si era seduta una persona che aveva dichiarato di rubare – si spiega Cruciani -, allora pensavo che anche lei volesse confessare“.

Ti potrebbe interessare anche: “Un pieno da 200 euro”. Carburanti e-fuels, l’Ue prepara un vero e proprio salasso per le famiglie