x

x

Vai al contenuto

“Si può dire cogl****?”. Bersani perde il controllo alla Festa dell’Unità: l’attacco violentissimo (VIDEO)

Pubblicato il 04/09/2023 14:47

Il libro del generale Vannacci ha scosso non poco il mondo del centrosinistra, pronto a tuonare contro il militare e puntare il dito contro il contenuto del testo, subito additato come passabile di censura. Un’indignazione portata avanti attraverso tanti giornali mainstream allineati al “politicamente corretto” che domina l’opinione pubblica di questi tempi. E che ha visto presto iscriversi alla lista dei detrattori anche l’ex segretario del Partito Democatico Pierluigi Bersani, che dal palco della Festa dell’Unità di Ravenna è stato protagonista di un intervento a dir poco sopra le righe, subito diventato virale in rete. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Meningite scambiata per mal di schiena, Valeria muore a soli 27 anni: l’ennesimo, terribile caso di malasanità

“Se leggi alcuni passaggi del libro di Vannacci pensi: sciogliamo l’esercito, sciogliamo le Istituzioni e facciamo un grandissimo bar: il bar Italia – ha detto Bersani – Però mi resta una domanda: se in questo bar è possibile dare dell’invertito a un omosessuale, dove puoi dare della fattucchiera a una femminista, dove puoi dare del negro a un nero, dove puoi dire a un ebreo ‘ok la Shoah, ma non esageriamo’. E’ possibile dare del coglione a un generale?”. (Continua a leggere dopo la foto)

bersani festa dell'unità vannacci

Non pago, Bersani ha poi rincarato la dose contro Vannacci: “Non venirmi a raccontare, a contrabbandare per critica al politicamente corretto quello che è un arretramento della civiltà, delle conquiste per cui la gente si è fatta un mazzo più dite nell’esercito”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Perché se c’è da fare il politicamente scorretto sono capace anche io” ha concluso Bersani. Parole che, come facilmente prevedibile, hanno scatenato forti polemiche. Molti utenti hanno sottolineato, non a torto, come il linguaggio dell’odio abbia da tempo trovato la sua casa a sinistra, in particolar modo all’indirizzo del Partito Democratico.

Ti potrebbe interessare anche: Sospensioni, tutor e orientatori: come cambia la scuola italiana. Tutte le novità al rientro in aula