in ,

Autocitazione dalla prefazione a L’Era del Postumano (edizioni Proudhon, 2015)

ANALISI E CITAZIONI di Lorenzo Borrè.

“L’era del postumano è preannunciata da eventi che nell’antica Roma sarebbero stati definiti prodigi: nonne che partoriscono nipoti, figli generati da padri morti dieci anni prima, bambini nati da due madri.

Non sono teofanie queste, ma inquietanti dimostrazioni di un potere della Tecnica che si sta affermando come nuovo Nomos della Terra, come principio regolatore di una nuova Società, in cui si impone la riscrittura della grammatica del nostro statuto antropologico, passando da un paradigma fondato sulla procreazione naturale ad un vaso di Pandora modellato  sulla riproduzione della vita umana  in laboratorio e quindi sulla creazione, sulla manipolazione e, in ultimo, sulla mercificazione del vivente”.

Il vero navigator è il M5S: così hanno trovato nuovi lavori ai grillini “trombati”

Al centro il reddito è il triplo delle periferie: l’Italia viaggia ormai a due velocità