x

x

Vai al contenuto

“Pazzo figlio di put***a!” Biden fuori di sé: conseguenze devastanti

Pubblicato il 22/02/2024 09:34

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha definito il presidente russo Vladimir Putin un “pazzo figlio di puttana” durante una raccolta fondi a San Francisco, oltre a prendere di mira il suo predecessore, Donald Trump, per essersi paragonato a un leader dell’opposizione russa morto la settimana scorsa in una prigione artica. La tensione tra Usa e Russia torna così alle stelle. Biden stava parlando del cambiamento climatico quando ha detto: “Abbiamo un figlio di puttana pazzo come Putin e altri, e dobbiamo sempre preoccuparci del conflitto nucleare, ma la minaccia esistenziale per l’umanità è il clima”. Biden ha già definito gli altri “figli di puttana”. Nel gennaio 2022, è stato catturato con un microfono acceso mentre usava lo stesso termine offensivo nei confronti di un giornalista della Casa Bianca di Fox News. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Miocarditi, trombi, paralisi: l’ultimo studio sui vaccini è da incubo. È il più grande mai realizzato: ecco cosa è stato scoperto

Lo ha fatto utilizzando l’acronimo americano “sob”, val a dire “son of a bitch”. Mercoledì, parlando con i donatori in una casa privata di San Francisco, come parte di un’escursione di tre giorni attraverso la California per raccogliere fondi per la sua campagna di rielezione del 2024, Biden ha anche affermato di essere rimasto sbalordito dai recenti commenti fatti dal suo probabile sfidante repubblicano. Trump ha paragonato la morte sospetta in prigione del leader dell’opposizione russa Alexei Navalny ai suoi problemi legali negli Stati Uniti. “Alcune delle cose che quest’uomo ha detto, come paragonarsi a Navalny e dire che, poiché il nostro Paese è diventato un paese comunista, è stato perseguitato, proprio come Navalny è stato perseguitato. Non so da dove diavolo venga tutto questo”, ha detto Biden. (Continua a leggere dopo la foto)

Gli attacchi verbali di Biden contro Putin si sono fortemente intensificati anche alla Casa Bianca e durante la campagna elettorale. La settimana scorsa, il presidente degli Stati Uniti ha accusato Putin e i “suoi scagnozzi” della morte del leader dell’opposizione Alexei Navalny. “Non sappiamo esattamente cosa sia successo, ma non c’è dubbio che la morte di Nalvany sia stata una conseguenza di qualcosa che Putin e i suoi scagnozzi hanno fatto”, ha detto Biden alla Casa Bianca dopo che i funzionari della prigione russa hanno annunciato la morte di Navalny. Secondo alcuni osservatori, Biden cerca di recuperare consensi (è dato già come sconfitto contro Trump) polarizzando l’opinione pubblica.

Ti potrebbe interessare anche: Navalny, spunta il VIDEO choc: “Scarafaggi!”, e poi spara. Cosa diceva e faceva nel 2007