Vai al contenuto

“Sull’orlo di una guerra nucleare”. La mossa a sorpresa della Corea del Nord, il mondo trema

Pubblicato il 26/06/2023 08:31

Accuse pesantissime, quelle mosse dalla Corea del Nord al governo americano, reo di aver “spinto le tensioni della regione sull’orlo di una guerra nucleare”. Parole che stanno spaventando il mondo intero in queste ore, con l’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap che ha riportato come Pyongyang avrebbe insistito sulla necessità di rafforzare le capacità di autodifesa del Paese e paragonato le tensioni delle ultime ore alla notte precedente lo scoppio della Guerra di Corea del 1950. Un parallelismo che ha reso ancora più incandescente il clima, accompagnato da parole di fuoco contro “il delirante confronto militare anticomunista” degli Stati Uniti e della Corea del Sud. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Cosa c’è davvero dietro il tentato golpe in Russia”. Caracciolo svela il retroscena di Putin e Prigozhin

guerra nucleare corea del nord

In un rapporto in lingua inglese pubblicato dall’agenzia ufficiale Korean Central News Agency e riportato dal Messaggero si legge: “Tali mosse bellicose degli Stati Uniti hanno spinto le tensioni militari nella penisola coreana e nell’Asia nordorientale, già sprofondate in una situazione estremamente instabile, più vicine all’orlo di una guerra nucleare”. (Continua a leggere dopo la foto)

guerra nucleare corea del nord

Secondo la Corea del Nord, gli Stati Uniti starebbero “ricorrendo a preoccupanti atti ostili, invadendo senza ritegno la sovranità e la sicurezza” del Paese, in una situazione sempre più intollerabile. Pyongyang ha poi avvertito che una guerra nella penisola “si espanderebbe rapidamente in una guerra mondiale e in una guerra termonucleare senza precedenti al mondo” e che le conseguenze sarebbero sicuramente “catastrofiche e irreversibili”. (Continua a leggere dopo la foto)

Il rapporto si è concluso con l’impegno della Corea del Nord ad accelerare gli sforzi per “rafforzare le sue capacità di autodifesa per salvaguardare la propria sovranità”. Più di 120.000 persone hanno preso parte nelle ultime ore a varie manifestazioni di massa organizzate nel Paese per denunciare una “provocazione di aggressione di guerra”.

Ti potrebbe interessare anche: “Pronti a una risposta senza precedenti”. La Corea del Nord spaventa il mondo: tensione alle stelle