in

Zelensky affitta… ai russi! La notizia (bizzarra ma vera) che ha scatenato ironia e rabbia tra gli utenti

Pubblicato il 31/08/2022 12:43

Volodymyr Zelensky affitta ai russi. No, non è una fake news né una barzelletta bensì una notizia, vera, che nel giro di poche ore ha fatto il giro dei social scatenando l’ironia degli utenti. Come riportato dal Tirreno , infatti, la villa di Forte dei Marmi del presidente ucraino sarà occupata per un po’ da una coppia di cittadini russi che, per lavoro, risiede a Londra. Sono già apparse anche le prime foto dei nuovi inquilini, che non hanno potuto mancare l’appuntamento con i classici selfie.

Da quando una donna russa ha pubblicato alcune immagini che la ritraggono nel parco della villa a Vittoria Apuana, la voce ha iniziato a circolare in rete, trovando poco dopo conferma ufficiale. La signora ha infatti spiegato di non aver affittato una villa a caso, ma quella del presidente ucraino Zelensky.

Una notizia che ha scatenato non poche polemiche, visto che all’inizio del conflitto in Ucraina era stato proprio Zelensky a rivolgere un appello affinché non si ospitassero in Italia turisti russi e fossero bloccati i loro yacht e beni di lusso. Stando al Tirreno, invece, l’agenzia che aveva l’esclusiva degli affitti estivi della lussuosa dimora, dal valore di quattro milioni di euro, ha avviato e concluso una trattativa con alcuni turisti coreani che erano intenzionati a prenderla in affitto ad agosto per una cifra tra i 50 e i 70mila euro, ma l’affare era sfumato.

La villa sarebbe stata poi data in affitto per tutto il mese di agosto a una coppia di cittadini russi che per lavoro risiedono a Londra. La proprietà dell’abitazione sarebbe da ricondurre a una società, la cui titolarità è stata attribuita da un sito ucraino al presidente Volodymyr Zelensky e a sua moglie, Olena Zelenska.

Ti potrebbe interessare anche: Pandemia a trasmissione sessuale. E per non restar “disoccupati”, ecco cosa s’inventano le virostar

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Fa meno danni del Covid”. Crisanti a tutta cannabis: il virologo candidato dal Pd e la nuova crociata dopo i vaccini

Giù le mani dai bambini, dal lavoro, dai diritti: intervista con Raffaella Regoli (candidata ItalExit)