Vai al contenuto

“Vaccinare i sani è stato un errore”. La denuncia dell’ex dirigente farmaceutico: “Ecco perché e cosa c’era dietro”

Pubblicato il 15/05/2023 09:57 - Aggiornato il 18/05/2023 08:54

Somministrare i vaccini ai sani è stato un errore. Questo il parere di Franco Stocco, ex dirigente farmaceutico di colossi come Aventis Pharma, Sanofi e Msd, che in una intervista a La Verità ha chiarito alcuni nodi cruciali sulla gestione italiana della pandemia. “È stato vaccinato il 99% della popolazione sana. Una procedura impropria, quindi un azzardo. E quell’1% di pazienti che hanno subito danni gravi per il virus non avevano a disposizione nulla. È stata una scelta, del Governo che avevamo, di indirizzare i medici a ‘tachipirina e vigile attesa’, quando invece c’erano terapie domiciliari possibili”. Una sentenza, praticamente, quella dell’esperto. Che non ha paura di dire che dietro le decisioni del governo di Conte e Speranza, e di tutti i governi che hanno operato così, ci sia stata proprio Big Pharma. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Il Green pass è stato inutile: la verità, ora, scappa anche all’ex dirigente del ministero della Salute
>>> “Quello che ha fatto Speranza è scandaloso”. Vaccini, scoop di “Fuori dal coro”. I documenti esclusivi (VIDEO)

Spiega Stocco parlando dell’errore di somministrare i vaccini mRna ai sani: “Sono state spese cifre enormi per acquistare le dosi. Credo che per l’Oms sia stata una grande occasione per lanciare le piattaforme a mRNA, in sperimentazione da una dozzina di anni ma senza risultati eclatanti. I vaccini si potevano utilizzare su larga scala per valutarne l’impatto e procedere in altri settori, come quello oncologico”. Franco Stocco ha anche avvertito sulle potenziali conseguenze: “Le eventuali complicazioni si vedranno tra parecchi anni. Ci vorrà una valutazione epidemiologica retrospettiva per confrontare tanti parametri come la mortalità, le reazioni avverse e la fertilità”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “È morto abbandonato dallo Stato”. La denuncia di Raffaella Regoli: “Ictus 10 giorni dopo il vaccino” (VIDEO)
>>> Sospeso dopo denuncia a Speranza e Magrini, rischia il licenziamento dalla PS

Vaccini ai sani, Stocco: “Errore. Conseguenze in futuro”

A proposito di quest’ultima, i sieri continuano ad essere raccomandati anche in gravidanza. “Non c’è alcun incremento del rapporto di mortalità materna rispetto al periodo pre pandemia, per cui non c’è ragione, soprattutto in assenza di studi sulla genotossicità”. In conclusione, l’ex dirigente farmaceutico Stocco, dopo il danno di aver somministrato i vaccini ai sani, si augura che in futuro non si ripetano determinati errori. “Non devono essere classificati come ‘vaccini’ le nuove terapie a mRNA, sicuramente utilissime per altre patologie, perché la proceduta registrata, il tempo di studio sull’uomo, è troppo breve. I rischi sono davvero alti”.

Ti potrebbe interessare anche: “Stretta sui condizionatori: cosa cambia”. Follia Pd: una task-force per i controlli nella Capitale