Vai al contenuto

“Sarà inarrestabile”. La profezia di Craxi e Andreotti che si è avverata: cosa dissero. Avevano previsto tutto (VIDEO)

Pubblicato il 22/09/2023 10:20
Immigrazione Craxi Andreotti profezie

Le profezie che si avverano. Ma è più corretto dire capacità di analisi e sintesi. Craxi e Andreotti, due monumenti della politica italiana, due che – al netto dei loro schieramenti, delle loro ideologie e della loro storia politica – sapevano il fatto loro, e sapevano, soprattutto, fare politica. Sarà per questo che le loro parole sull’immigrazione, rilette oggi, hanno il sapore di un “ve l’avevamo detto” rivolto a noi del presente. Paolo Bracalini, su Il Giornale, ha infatti raccolto due passaggi fondamentali dei due leader in fatto di immigrazione dall’Africa, quando questa non era nemmeno iniziata e non era di certo una emergenza. Sentite cosa dice, ad esempio, Bettino Craxi nel 1990, quando il Parlamento sta discutendo una nuova norma sull’immigrazione che prenderà il nome di legge Martelli, dall’allora vice presidente del consiglio socialista Claudio Martelli (governo Andreotti). E sentite poi cosa dice, appena un anno dopo, Giulio Andreotti. (Continua a leggere dopo il video)
>>> Vergogna Burioni. L’ultimo insulto ai non vaccinati è da denuncia. Ecco cosa è riuscito a vomitare (POST)

Bettino Craxi, leader del Psi, avverte: “Non dobbiamo promettere un paradiso che non esiste, questo significa che dobbiamo regolare l’immigrazione nelle forme più idonee, avendo ben chiaro che la trasmigrazione dal sud al nord continuerà. Occorre pertanto mettersi in condizioni di potere affrontare a risolvere i problemi che questo comporta. Diversamente, faremmo del male a loro e a noi stessi“. Parole che ora riconosciamo essere verissime. Altro che profezie, era un saper guardare nel passato, leggere il presente e dunque delineare il futuro. “Bisogna aiutare lo sviluppo delle economie del bacino del Mediterraneo, di Paesi ad alto tasso demografico ma senza posti di lavoro. Sono Paesi che vedono la televisione italiana, che vivono ormai in simbiosi con noi, e i loro abitanti sanno che a una notte di nave o a un’ora di volo ci sono le luci della città“. E Andreotti? (Continua a leggere dopo il video)
>>> Ecco come la Cgil spende i soldi degli iscritti! Fuori dal coro inchioda Landini (VIDEO)

Immigrazione, le profezie di Craxi e Andreotti si sono avverate

Anche Giulio Andreotti in un Meeting di Rimini, nell’agosto 1991, metteva in guardia su quella che sarebbe stata in futuro l’immigrazione dall’Africa: “Ci saranno milioni e milioni di persone che sfonderanno i confini dell’Europa. Sarà la marcia dei Tartari, sarà qualcosa di straordinariamente inarrestabile se non intensificheremo quello che stiamo facendo, se noi non mettiamo questi paesi in condizione di avere una condizione di vita che sviluppi la loro vocazione artigianale, turistica, industriale”. E suggeriva già “aiuti ai tunisini, ai libici“. Profezie, insomma. Che si sono avverate.

Ti potrebbe interessare anche: “Colpa anche del vaccino”. Bambini nati morti, miocarditi e morti improvvise, sul Tg Rai i dati choc (VIDEO)