in

Shopping di Natale? Si, ma in mascherina (anche all’aperto). Ecco come il prefetto guasta le feste ai milanesi

Torna la mascherina all’aperto e questa vecchia conoscenza, per i milanesi, si ripresenterà
già dal prossimo weekend di shopping pre natalizio, il 27 e il 28 novembre. L’obbligo di mascherina all’aperto lungo corso Vittorio Emanuele, piazza Duomo, Galleria Vittorio Emanuele II, via Dante e Castello Sforzesco. I centri nevralgici delle compere e dei ritrovi meneghini.

Il prefetto Renato Saccone ha inviato la raccomandazione a tutti i sindaci della provincia di Milano. Saccone lo ha fatto al termine del Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. Invita infatti a prendere misure sanitarie restrittive che possano contrastare la risalita dei contagi e contenere la diffusione del virus. Detto, fatto: a Milano sarà mascherina obbligatoria tra le bancarelle di Natale. «Siamo pronti», dicono da Palazzo Marino, stando a quanto riporta il Corriere della Sera. Presente all’incontro del comitato anche l’assessore alla Sicurezza, Marco Granelli. Il sindaco Beppe Sala non ha nulla incontrario, facendo già sapere che seguirà le indicazioni del prefetto Saccone.


A Milano si stanno già allestendo i mercatini natalizi in corso Vittorio Emanuele, sul lato Duomo, e dal 5 all’8 dicembre sono attese migliaia di persone per gli «Oh bej! Oh bej!» in piazza Castello, che conteranno circa 300 bancarelle. Ma non finisce qui: si era pensato anche
di contingentare gli ingressi alla Galleria, per evitare assembramenti. Sala diceva: «Pronto ad ascoltare gli esperti perché alcune cose si possono fare. Ad esempio una l’abbiamo già fatta: ho detto che non si fa il concerto di Capodanno in piazza». E infine: «Se dovessero chiederci di contingentare il numero di persone in Galleria, sono disponibilissimo e pronto». A Padova, intanto, si mettono avanti: il sindaco Sergio Giordani firmerà un’ordinanza che, da venerdì 26 novembre fino al 31 dicembre, prevede la reintroduzione dell’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto (pena una multa di 400 euro) nell’intera area del centro storico delimitata dalle mura trecentesche.

“Misure contro i free vax? Pura negligenza”: ecco come il ‘Lancet’ demolisce le decisioni dei Paesi Ue

Super Green Pass, ok all’unanimità dal Cdm: ecco cosa cambierà dal 6 dicembre