in

“Le vostre stronz***”. L’odio della Lucarelli si abbatte sui free vax

L’ultimo post di Selvaggia Lucarelli, una delle giornaliste più attive e seguite sui social, arriva a commento delle recenti manifestazioni di piazza dei free vax e di coloro che combattono contro l’obbligo vaccinale e l’obbligo del Green Pass. Vestendo i panni (come le accade da diverso tempo a questa parte) della promotrice medica di vaccini, dato che da quando è iniziata la diatriba tra chi è favorevole e contrario, la “nostra” ha preso via a spingere i vaccini in ogni modo possibile e in tutte le forme possibili, ieri, 25 luglio, alle 10.37, dopo i tumulti di piazza che hanno coinvolto molte più persone di quelle che hanno riportato tg e giornali, Selvaggia Lucarelli ha scritto: “Ricordatevi che in nessuna dittatura vi avrebbero permesso di urlare in piazza le vostre stronzate”. Alla faccia della democrazia. Le migliaia di persone scese in strada da nord a sud del Paese dovranno quindi dire grazie alla Lucarelli per cotanta concessione. (Continua a leggere dopo la foto)

Un post dai classici toni selvaggeschi, visto che la Lucarelli non è nuova ad attacchi violenti contro chiunque non la pensi come lei. Basti pensare alle tante persone che negli anni ha preso di mira (l’ultima, sempre parlando di vaccini, è stata la bravissima attrice Claudia Gerini) e tartassato in ogni modo a mezzo social o stampa, attirando sui malcapitati di turno l’ira, gli insulti e l’odio, appunto, di tanti suoi prodi seguaci. E così è stato anche per il suo ultimo post, dove lei stessa si è spesa a commentare le osservazioni di chi si diceva contrario alla sua posizione: “Devi vaccinare i tuoi figli per mandarli a scuola, al nido, alla materna. Tutti in piazza forza. Oppure tenetevi i figli a casa, o forse quello è troppo faticoso?”, scrive a un povero utente. (Continua a leggere dopo la foto)

Ad un’altra risponde: “Tutto il mondo si sta vaccinando, a parte i fessi che per fortuna sono una minoranza”. E ancora: “Non mi è ben chiaro cosa ci sia di subdolo o terrorizzante nel dire ‘se non ti vaccini il caffè lo consumi al bancone’ o ‘se non ti vaccini la partita la vedi comodamente sul divano’. Cioè, aulicamente parlando, se vi cagate sotto per così poco è preoccupante”. Insomma, Selvaggia Lucarelli tra il tacciare tutti quelli che non la pensano come lei di dire “stronzate” e di dare dei “fessi” a chi la contraddice, ha deciso di ergersi a paladina della promozione vaccinale. (Continua a leggere dopo la foto)

In uno degli ultimi post, per intenderci, aveva scritto: “Sono per la linea francese, subito. Non ho più alcuna intenzione di sacrificare la mia vita, il mio tempo, la mia libertà e l’adolescenza di mio figlio, oltre che il suo diritto allo studio come si deve, per chi rifiuta di vaccinarsi. Questa volta ve ne restate a casa a voi, non noi”. E in un altro arguto post ha scritto: “Facciamo pure che a chi non si vaccina e non contribuisce alla ripartenza economica del paese niente ristori, qualora ne facesse richiesta. Non vedo perché dovrei destinare le mie tasse al benessere di chi crea malessere”. Eccola, Selvaggia Lucarelli.

Ti potrebbe interessare anche: Folla in piazza a Milano. Paragone, No Green Pass: “La nostra è una battaglia di libertà”

Il sindaco che propone di mettere un “cartello al collo” ai non vaccinati

Non ne possiamo più di essere derisi senza aver fatto nulla di illegale