in

Rifiutata da 4 ospedali, muore a 45 anni in attesa di un intervento chirurgico

Nell’Italia dove ormai il Covid-19 ha la priorità su tutto, come fosse diventata l’unica malattia possibile, succede anche di leggere notizie come questa, terribile. Una giovane donna di 45 anni, Jessica Platania, deceduta per le complicazioni successive a un’operazione a causa di una laparocele, un’ernia che si era formata sulla cicatrice di un precedente intervento. Dopo essere entrata in lista d’attesa in ben quattro ospedali diversi.

Rifiutata da 4 ospedali, muore a 45 anni in attesa di un intervento chirurgico

Famosa per la sua attività di volontariato a favore degli animali randagi, Jessica si era trovata a fare i conti con un bruttissimo incidente avvenuto nel 2017, dal quale era uscita viva per miracolo ma con gravi ripercussioni. Come riportato da Repubblica, aveva subito successivamente diverse operazioni, l’ultima delle quali si sarebbe dovuta svolgere a Napoli nel 2020. Poi, però, la telefonata: “Ci dispiace ma il reparto Rianimazione è dedicato ai soli pazienti Covid, l’intervento dovrà aspettare”.

A quel punto per Jessica era iniziato un vero e proprio calvario, alla ricerca di un posto che non era stato trovato, però, nemmeno in Sicilia. In lista d’attesa in 4 diverse strutture, alla fine la donna è stata finalmente operata quando però, dopo un anno e mezzo di attesa, la situazione era precipitata. Il padre ha raccontato a Repubblica: “Non è morta per le complicanze, ma per le complicanze di una situazione già complicata perché in attesa da un anno e mezzo di una operazione”.

Inutilmente il padre di Jessica aveva già lanciato appelli affinché la figlia venisse operata. L’unica risposta ricevuta dalle strutture era stata: “Purtroppo i posti in Rianimazione sono occupati dai pazienti Covid”. Così ovunque, da Nord a Sud. Alla fine, il più drammatico dei finali.

Ti potrebbe interessare anche: “La proroga dello stato d’emergenza?”, così Cassese distrugge Draghi e il governo

I nuovi effetti collaterali del vaccino Pfizer: ecco cosa sappiamo

Ora lo ammette anche Crisanti: “Il green pass è inutile e pericoloso. Ecco perché”