Vai al contenuto

Pregliasco: “Lockdown totale in Italia”. Il piano malato del televirologo

Pubblicato il 27/12/2021 08:59

Fabrizio Pregliasco, virologo e docente all’Università Statale di Milano, torna (ha mai smesso di farlo da marzo 2020? Mi sa di no) a parlare di lockdown. E dice che una chiusura totale delle attività sarebbe auspicabile. In una intervista all’Adnkronos Salute Pregliasco però boccia in toto l’ipotesi dell’obbligatorietà del vaccino che sarebbe impraticabile. La nuova variante Omicron “è già arrivata e si diffonderà, dobbiamo trovare dei modi per mitigare e diluire l’impatto sulla curva dei casi e assorbire al meglio le conseguenze”, spiega Fabrizio Pregliasco. (Continua a leggere dopo la foto)

“Per questo – continua – tutti gli interventi possono aiutare e anche un lockdown ci permetterebbe di gestire meglio l’impatto”. Quindi il virologo aggiunge: “Capisco che non è facile ma dobbiamo essere flessibili”. Sulla eventualità invece di preferire l’introduzione immediata dell’obbligo vaccinale, il professor Pregliasco avverte che “occorre avere la forza e procedere poi con la fattibilità nell’eseguirlo, non è facile”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Gli studi si stanno concentrando sull’efficacia del vaccino anche contro questa mutazione”, aveva detto ieri Pregliasco a Libero. “Ci preoccupa quindi per la sua capacità diffusiva ma può essere che il virus si stia finalmente adattando a noi”. Continua Pregliasco: “La vaccinazione ormai conta più di sette miliardi di somministrazioni nel mondo ed si è dimostrata essere un metodo efficace di contrasto al virus e con probabilità irrisorie che si verifichino eventi negativi”. (Continua a leggere dopo la foto)

Conclude Pregliasco: “Il dato oggettivo è che questo vaccino non è sperimentale ed è stato fatto con tecnologie usate da anni”. Per uno dei più ospitati televirologi, dunque, si deve tornare a chiudere, chiudere, chiudere. Mentre studi internazionali dimostrano che Omicron è sì più contagiosa ma molto debole, e infatti non si riscontra in nessuna parte del mondo un’impennata di ricoveri e decessi.

Ti potrebbe interessare anche: Usa, vaccinata incinta, il neonato muore subito dopo il parto: la denuncia dei genitori