Vai al contenuto

Paragone asfalta la Francia in diretta a La7: “Tutta colpa loro, se li devono tenere” (il VIDEO)

Pubblicato il 12/01/2023 11:34

Nella puntata del 10 gennaio di “Omnibus”, il programma di approfondimento di La7, è intervenuto anche Gianluigi Paragone, il quale ha detto la sua, senza giri di parole, su Ong, immigrazione e ruolo dell’Europa, dando un cazzotto alla Francia. “Le Ong – dice il leader di Italexit – sono delle organizzazioni private che fanno da sentinella nella parte di Mediterraneo che sarebbe sguarnita. Allora a che serve aver fatto l’Europa se non abbiamo la possibilità, con tutte le tecnologie, i radar, i droni… di monitorare il territorio? Ora mi si dice che senza le Ong non è possibile farlo e i disgraziati non avrebbero riparo, allora a che serve l’Ue? Questo è un problema politico dell’Europa. Allora io, seguendo questo ragionamento, mi metto a organizzare le ronde fuori dalle stazioni per renderle sicure e pulite dai balordi. Siccome c’è un vuoto, qualcuno deve riempirlo… Facciamo che ognuno riempie il vuoto come diavolo vuole?”. (Continua a leggere dopo il video)

“Io invece penso che – ragiona Paragone – siccome c’è un vuoto, l’Europa che è più grande delle Ong dovrebbe preoccuparsi di questa cosa, altrimenti è inutile che stiamo qua a parlare delle quote di accoglienza, quanti ne prende uno o quanti ne prende un altro…”. Poi arriva la stoccata finale rivolta ai “cugini”: “La Francia è responsabile di alcuni processi migratori. Perché le politiche francesi nelle ex coloni sono di puro sfruttamento. Quindi è responsabili di quell’esodo di massa. Fino a poco tempo fa avevano una moneta francese in quelle zone. Quindi, in quanto responsabili, la Francia se li deve tenere. E non possono ostacolare, come stanno facendo, i processi di controllo del Mediterraneo”.

Ti potrebbe interessare anche: “La Bce deve cancellarlo”. Paragone tuona contro l’Europa e indica la strada per uscire dalla crisi (VIDEO)