in

“L’obbligo vaccinale va eliminato”. 4 avvocati si schierano contro lo Stato italiano: l’iniziativa legale

Pubblicato il 18/08/2022 09:08

L’obbligo vaccinale, ancora in vigore per particolari categorie di lavoratori come quelli del settore sanitario, deve essere eliminato, e subito. Questa la richiesta fatta da quattro legali, Francesco Golinelli, Stefania Cappellari, Laura Mana e Rosaria Lo Prete, che il giorno di Ferragosto hanno presentato diffida contro gli organi dello Stato. La lista degli imputati parte dal Presidente del Consiglio dei ministri e arriva fino ai vertici Aifa, tutti accusati di aver contributo alla diffusione di vaccini inefficaci.

Come spiegato da Byoblu, la diffida è basata sui risultati di numerosi studi scientifici, primo fra tutti un recente articolo pubblicato da Peter Doshi. Senior editor del British Medical Journal nonché professore associato all’Università del Maryland, il professor Doshi è da tempo finito nel mirino della stampa mainstream e di alcuni colleghi perché continua a dubitare della bontà della procedura che ha portato all’approvazione dei vaccini contro il Covid.

Nel suo ultimo studio, come si legge nella diffida presentata dai quattro legali italiani, è stato evidenziato che “l’eccesso di rischio di eventi avversi gravi riscontrato indica la necessità di analisi formali danno-beneficio, in particolare quelle stratificate in base al rischio di gravi esiti Covid-19 come il ricovero in ospedale o la morte”. Vaccinarsi con i farmaci al momento disponibili, dunque, non converrebbe: la riduzione del contagio non esiste, mentre il rischio di effetti collaterali, secondo il professore, resta concreto.

Nella diffida gli avvocati riportano inoltre i dati provenienti dagli Stati Uniti, dove esiste una vigilanza attiva dei vaccinati. Numeri lontanissimi da quelli forniti dall’Aifa: mentre in America si rinvengono 21 mila eventi avversi ogni 100 mila dosi, in Italia al pari di dosi somministrate, si parla di soli 100 casi. Numeri che hanno spinto il gruppo di avvocati a chiedere lo stop all’obbligo vaccinale, con tanto di accuse di dolo per le autorità che lo hanno promosso e difeso.

Ti potrebbe interessare anche: Gas, se pensavate fosse finita vi sbagliavate. Ecco di quanto aumenteranno le bollette a settembre

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Nuove forme di restrizioni”. Il programma sanitario del Pd è pronto e indovinate chi è il suo vate? Sì, proprio lui…

“Rischio più alto con 2 o 3 dosi”: ancora una conferma dalla scienza (mentre l’Iss tace…)