Vai al contenuto

“Mia mamma, non vaccinata, insultata dal medico in rianimazione”. E parte la denuncia

Pubblicato il 25/01/2022 09:25

Una vicenda gravissima, che ci dà ancora di più l’idea di quanto sia assurda la situazione in cui ci ha buttati il governo italiano. E così succede anche che una donna non vaccinata, ricoverata in rianimazione, si ritrovi a dover subire urla e attacchi da parte di un medico. “Sua mamma devo trasferirla in un altro ospedale e forse non ci arriva nemmeno. Ma lo sa che la maggioranza di queste persone muore o respira a vita con l’ossigeno o resta con disturbi neurologici?”. Sono alcune frasi attribuite a un medico dell’ospedale fiorentino di Santa Maria Nuova contenute nella denuncia-querela presentata da Letizia Anselmi, attraverso l’avvocato Guglielmo Mossuto, seguitissimo sui social (a partire da Telegram). (Continua a leggere dopo la foto)

Come riporta La Nazione, la denuncia è stata accompagnata da un video in cui la donna racconta la sua versione dei fatti accaduti ai genitori, entrambi non vaccinati e ricoverati per Covid. Immagini diventate immediatamente virali e che hanno sollevato l’ennesima bufera. “I miei genitori sono stati ricoverati il 12 gennaio per problemi di saturazione”, racconta la donna nel video. La notte stessa però la comunicazione di un aggravamento, che ha portato al trasferimento: l’uomo è stato intubato in terapia intensiva a Ponte a Niccheri e la donna, sempre in terapia intensiva, a Empoli. (Continua a leggere dopo la foto)

Prima del trasferimento però la madre di Letizia avrebbe chiamato la figlia. E, sempre stando alla denuncia, nel dialogo fra madre e figlia si sarebbe intromesso un medico. “Lo sai cosa devo fare? – le avrebbe detto da quanto si legge nella querela – devo intubare la mamma! Dovete vaccinarvi. Lei è vaccinata?”. Letizia avrebbe specificato di non aver fatto il vaccino “ma solo per paura”. A questo punto, secondo la denuncia, il medico le avrebbe risposto con un altro vergognoso attacco. (Continua a leggere dopo il video)

“Ah sì? Ecco come vi viene tutta insieme la paura! Perché è due anni che dobbiamo lavorare per colpa vostra! La mamma che è qui terrorizzata la sente? I no vax mi tagliano le gomme!”. Nessuna replica dalla Ausl, che ha informato l’ospedale e i diretti interessati della denuncia e del video. Ora si attendono nuovi sviluppi sulla denuncia di Letizia.

Ti potrebbe interessare anche: “Non li abbiamo”. Paragone chiede i documenti sul vaccino ai minori, la risposta di Aifa è vergognosa