Vai al contenuto

Green pass, in Germania il vaccino non basta: altre restrizioni in arrivo per gli eventi

Pubblicato il 12/11/2021 17:18

Il ministro della salute tedesco, Jens Spahn, ha dichiarato che agli eventi pubblici in Germania si potrà partecipare solo se immunizzati (vaccinati o guariti) e comunque presentando un test negativo. Lo ha detto a Berlino, in conferenza stampa con il presidente del Koch Institut Lothar Wieler. L’istituto, nel suo rapporto settimanale, alla luce della esplosione del contagio e del sovraccarico delle strutture sanitarie di alcuni Länder, ha consigliato di “disdire o evitare” i grandi eventi, consentendo comunque soltanto il cosiddetto “2G plus”, lanciato appunto da Spahn.

“La situazione è seria e vi chiedo di prenderla sul serio”, ha detto il ministro, sottolineando che l’incidenza del virus aumenta velocemente. “Se non succede nulla, l’incidenza raddoppierà ogni due settimane”. “Dobbiamo intraprendere iniziative per rompere l’ondata o sarà un dicembre amaro”, ha aggiunto.

“Bisogna avere subito test obbligatori per chi lavora e per chi visita i centri per anziani”. Serve il modello “3G”, il Greenpass tedesco, sul posto di lavoro, ha continuato. “Il 3 G è stato troppo spesso uno 0 G, perché non ci sono stati controlli. E non ce lo possiamo più permettere, non in questa situazione”.