Vai al contenuto

“Conte, è colpa sua”. Le gravissime accuse contro l’ex premier: “Responsabile morale”

Pubblicato il 07/12/2022 14:16 - Aggiornato il 07/12/2022 18:22

Gravissime accuse contro Conte: ex premier è il responsabile morale. Uno scontro sempre più acceso, quello tra il governo Meloni e il principale partito d’opposizione, il Movimento Cinque Stelle. E che si è andato acuendo dopo le minacce ricevute dalla premier e dalla figlia dai difensori del reddito di cittadinanza, provvedimento che l’esecutivo non ha mai nascosto di voler abolire. Fratelli d’Italia ha così accusato Giuseppe Conte di aver “fomentato il clima d’odio” agitando lo spettro di “disordini sociali“. Ad andare all’attacco dell’Avvocato del Popolo è stato il sottosegretario al Mur Augusta Montaruli (FdI): “Nuove, ignobili, minacce nei confronti del presidente Giorgia Meloni, che questa volta arrivano a coinvolgere persino la figlia. A fronte di un clima che dovrebbe preoccupare tutti e invitare alla solidarietà unanime, ancora una volta si registra il silenzio una parte della politica. Particolarmente grave è l’atteggiamento di chi, come Giuseppe Conte e il suo Movimento 5 Stelle, da un lato sta aizzando le piazze e dall’altro non ci pensa minimamente a prendere le distanze da toni e posizioni violente”. (Continua a leggere dopo la foto)

Gravissime accuse contro Conte, l'ex-premier responsabile morale

Secondo la stessa Montaruli, a questo punto “è lecito pensare che tale silenzio reiterato non sia casuale, ma voluto e compiacente”. E ancora: “È oggettivamente preoccupante questo modo di fare politica che, in modo strisciante, è volto alla ricerca dello scontro attraverso l’esasperazione degli animi e l’aizzamento delle piazze”. (Continua a leggere dopo la foto)

Gravissime accuse contro Conte, l'ex-premier responsabile morale

Anche Silvio Giovine, deputato di Fratelli d’Italia, ha tuonato attraverso l’Adnkronos: “Giuseppe Conte è ancora in tempo per smorzare i toni e svelenire il clima che ha portato ai violenti attacchi contro il presidente Meloni e la maggioranza di governo”. Successivamente è arrivata la replica del Movimento Cinque Stelle, attraverso una una nota della capogruppo al Senato Barbara Floridia: “A nome del gruppo parlamentare del Movimento 5 Stelle esprimo la più ferma condanna per le gravi minacce ricevute da Giorgia Meloni. La violenza, di qualsiasi tipo, non è mai accettabile. Al tempo stesso respingiamo l’accusa rivolta a Giuseppe Conte di ‘fomentare l’odio’ o di ‘aizzare le folle’ che viene sollevata in queste ore da esponenti della maggioranza”. (Continua a leggere dopo la foto)

Con molta più calma è intervenuto sulla vicenda anche il diretto interessato, Giuseppe Conte. “Fatemi fare una premessa: ferma condanna delle minacce arrivate alla premier e a sua figlia, condanna di questi gesti esecrabili, bisogna quindi star vicino alle istituzioni. D’altra parte io so cosa significa perché quando ero presidente del Consiglio ho ricevuto tante minacce durante gli anni della presidenza e soprattutto durante l’emergenza pandemica. Condanna senza se e senza ma”.

Ti potrebbe interessare anche: “Prepariamoci al peggio”. Cassese gela lo studio e asfalta Conte e l’abusivismo