in

Gabanelli accusa Italexit: “Antiscienza”. Ecco 80 pagine di link a pubblicazioni sugli effetti avversi a cura del prof Barbaro

Pubblicato il 26/07/2022 17:36

“Scienza”, una parola di cui spesso si è abusato negli ultimi due anni e mezzo. Quello che dovrebbe essere l’insieme delle discipline fondate essenzialmente sull’osservazione, l’esperienza, il calcolo e la confutazione, assume sempre più le sembianze di un credo religioso di stampo integralista. In nome della “scienza” i politici, i capi di governo, le televisioni, i giornalisti, i virologi e altri presunti “scienziati” ci hanno riempiti di menzogne, salvo poi dover compiere delle clamorose inversioni di marcia, smentendo loro stessi di fronte all’evidenza dei fatti. Ebbene, a nostro avviso, la ciclica negazione degli effetti avversi da vaccino anti-Covid è ciò che davvero si può definire come “antiscienza”. E a praticare questa infausta disciplina sono stati in molti, ma non noi.
(Continua a leggere dopo la foto)

La scienza non collima con gli interessi

Come dice un vecchio detto “tutti i nodi vengono al pettine”, e molti di essi iniziano anche a sciogliersi. Con buona pace di chi, come Milena Gabanelli, persevera ancora nell’ergersi a detentore della verità assoluta, accusando chi confuta le fandonie propinate da quella narrazione unica tanto cara al mainstream, di essere, appunto “l’antiscienza”. Cara Milena, è la “scienza” stessa che si basa sull’osservazione, sulla confutazione, sull’uso della logica e sull’acquisizione e l’analisi disinteressata e sistematica dei dati. Cosa che non si può certo chiedere ad un sistema basato su interessi che vanno ben oltre la mera speculazione finanziaria. Una giostra le cui fondamenta si ergono sulla secretazione dei dati di pubblico interesse, sulle mezze verità e sulle complete bugie, sulle autorizzazioni condizionate e sulle sperimentazioni spacciate per procedure assolutamente sicure e garantite, sugli obblighi imposti previa liberatoria di un consenso informato, che alla fine informato non è.
(Continua a leggere dopo la foto)

Il documento con gli effetti avversi

Se il partito capitanato da Gianluigi Paragone, Italexit per l’Italia e – di conseguenza – questa redazione, vengono tacciati di essere “l’antiscienza”, ecco che sovviene un documento di ben 80 pagine prodotto dal Professor Giuseppe Barbaro, corredato di qualche centinaio di link riportanti le analisi scientifiche della miriade di effetti avversi derivanti dalla sperimentazione vaccinale in corso. Reazioni indesiderate da cui Pfizer, Moderna, Astrazeneca, OMS, EMA e AIFA si sono ben guardate dall’informare la popolazione a suo tempo, e di cui ancora non se ne ammette – o se ne ammette a fatica – la correlazione ancora oggi. Il file è consultabile qui di seguito.
(Continua a leggere dopo il documento)

Basta con la propaganda

Vista e considerata la quarantennale esperienza nel settore del giornalismo, certi della precisione e della puntualità con cui Milena Gabanelli svolge la sua professione raccogliendo e valutando tutte le informazioni necessarie per stilare un articolo di approfondimento, siamo certi che la giornalista non perderà occasione per cliccare su ogni singolo link, leggendone il contenuto e facendosi un’idea più precisa di come stanno realmente le cose, al netto della becera propaganda di Stato che, fino ad oggi, siamo stati costretti a subire su più fronti.

Potrebbe interessarti anche: Sanzioni alla Russia, ecco chi le ha sostenute e perché per colpa loro passeremo l’inverno al freddo

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Sanzioni alla Russia, ecco chi le ha sostenute e perché per colpa loro passeremo l’inverno al freddo

Altro che sanzioni alla Russia. Ecco quanto ha guadagnato Putin grazie alla guerra