in

Fauci ammette: “Ricoveri dei vaccinati in aumento”. Ecco come gli Usa corrono ai ripari

Con l’aumento dei casi di Covid-19 negli Stati Uniti, i funzionari sanitari stanno notando che un numero sempre crescente di persone completamente vaccinate viene ricoverato in ospedale o si reca al pronto soccorso. La preoccupazione per la diminuzione dell’immunità contro le infezioni gravi da Covid arriva mentre la Food and Drug Administration sta per autorizzare una terza dose del vaccino Pfizer-BioNTech per tutti gli adulti di età pari o superiore a 18 anni.

“Quello che stiamo iniziando a vedere ora è un aumento dei ricoveri tra le persone che sono state vaccinate ma non hanno ricevuto il booster”, ha detto martedì in un’intervista il dott. Anthony Fauci, direttore dell’Istituto nazionale per le allergie e le malattie infettive Usa. “È una percentuale significativa, ma non la maggioranza in alcun modo”, riporta NBC News. Mercoledì, la dott.ssa Rochelle Walensky, direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie, ha parlato di un calo dell’efficacia del vaccino tra gli anziani e i residenti delle strutture di assistenza a lunga degenza, molti dei quali sono stati i primi ad essere stati ritenuti idonei a essere vaccinati lo scorso inverno. “Sebbene il rischio più elevato sia relativo alle persone non vaccinate, stiamo assistendo a un aumento delle visite al pronto soccorso tra gli adulti di età pari o superiore a 65 anni, che ora sono di nuovo superiori a quelle dei gruppi di età più giovani”, ha affermato Walensky mercoledì durante un briefing sul Covid della Casa Bianca.

Walensky ha anche indicato nuovi dati sulle strutture di assistenza a lunga degenza della National Healthcare Safety Network, agenzia che confronta i tassi di malattia di Covid tra le persone che sono state vaccinate con due dosi e quelle che hanno ricevuto dosi extra. “Il tasso di malattia è notevolmente più basso per coloro che hanno ricevuto la vaccinazione di richiamo, a dimostrazione del fatto che i nostri booster stanno funzionando”, ha affermato. Fauci e Walensky hanno sottolineato che la maggior parte dei ricoveri e dei decessi sono più alti, nonostante ciò, tra le persone non vaccinate negli Stati Uniti. “Gli studi mostrano che coloro che non sono vaccinati continuano ad avere maggiori probabilità di essere infettati, più probabilità di finire in ospedale e più probabilità di avere gravi complicazioni da Covid-19”, ha detto la Walensky durante il briefing. L’attuale tasso di ricoveri ospedalieri su sette giorni è di circa 5.300 al giorno, secondo il CDC, e circa 1.000 persone negli Stati Uniti muoiono di Covid ogni giorno. Tuttavia, non è chiaro quanti ricoveri ci siano. Sebbene il CDC abbia monitorato il tasso di ricoveri tra le persone completamente vaccinate, il suo sito Web mostra i dati solo fino al 28 agosto. Secondo gli ultimi dati del CDC, una persona non vaccinata ha un rischio 11 volte maggiore di morire di Covid rispetto a un vaccinato.


Fauci ha indicato i dati provenienti da Israele che a suo avviso mostrano un notevole miglioramento della protezione contro sintomi gravi e ricoveri in coloro che hanno ricevuto la terza dose rispetto a coloro che non l’hanno fatta. In uno studio pubblicato il mese scorso, i ricercatori israeliani hanno riscontrato una riduzione di venti volte maggiore delle malattie gravi tra gli over 60 che hanno ricevuto il booster. Un altro studio del mese scorso, condotto da ricercatori israeliani e membri della facoltà della Harvard Medical School, ha rilevato che le dosi di richiamo sono efficaci per il 92% nel prevenire malattie gravi rispetto a chi era stato sottoposto a un regime standard di due dosi almeno cinque mesi prima. Con l’aumento del tasso di vaccinazione negli Stati Uniti, in pratica, si prevede che più persone vaccinate vengano ricoverate in ospedale per colpa del Covid, semplicemente perché i vaccini non proteggono al 100% contro i sintomi gravi, ha ammesso Fauci. “È qui che torniamo all’importanza di ottenere un booster”, ha detto Fauci. “Ridurrà drasticamente la probabilità che se vieni infettato dal Covid finirai in ospedale”.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Muore dopo il vaccino, la rabbia dei parenti: “Aspettiamo ancora di conoscere la verità”

Green pass, nuova stretta in arrivo. Validità dei tamponi, durata: ecco tutto quello che ci attende