in

Ex Ilva, l’assurdo licenziamento di un operaio per i post sulla fiction Svegliati Amore Mio

Licenziato per aver condiviso sul proprio profilo social lo screenshot di un invito a vedere Svegliati Amore Mio, miniserie televisiva con protagonisti Sabrina Ferilli, Ettore Bassi e Francesco Arca. Questa l’assurda, ingiusta decisione presa da ArcelorMittal, il colosso dell’acciaio dietro l’Ilva di Taranto. Una vicenda intollerabile, nella quale si spera intervenga presto una politica che fino a oggi ha consentito alla multinazionale di fare il bello e cattivo tempo, a piacimento, nel nostro Paese. Un attacco alla libertà di espressione di fronte al quale non si può rimanere in silenzio.

Ex Ilva, l'assurdo licenziamento di un operaio per i post sulla fiction Svegliati Amore Mio

L’operaio licenziato da ArcelorMittal è stato considerato reo di aver diffamato l’azienda per la quale lavora. Come? Invitando a vedere, come detto, Svegliati Amore Mio, una fiction che affronta il tema delle ripercussioni ambientali e sanitarie dei territori vicini alle acciaierie attraverso gli occhi di una madre che vede ammalarsi di leucemia la propria figlia. Il colosso indiano aveva precisato già nei giorni scorsi di aver ritenuto “denigratorio e altamente lesivo” della propria immagine il post.

In quel messaggio pubblicato dall’operaio sui social, secondo ArcelorMittal, “era stata denigrata l’azienda e il suo management con affermazioni di carattere lesivo e minaccioso”. La decisione del licenziamento ha fatto scattare il sindacato Usb, che ha parlato di “un gravissimo attacco alla democrazia e in particolare alla libertà di espressione e opinione”. Il provvedimento è stato notificato al dipendente dopo una contestazione disciplinare e una sospensione.

“Questo – ha commentato il coordinatore provinciale dell’Usb Francesco Rizzo – è l’ennesimo schiaffo, come se non bastasse quanto fatto in precedenza. Stigmatizziamo tutto questo e preannunciamo una durissima mobilitazione. Forme e tempi verranno comunicati nelle prossime ore”.

Ti potrebbe interessare anche: Baci, sesso e bombole del gas. Da Cotticelli a Zuccatelli. Dalla padella alla brace

Vaccini, la campagna del generale Figliuolo è già un flop: cosa rivelano i dati

Effetto Dad, aumentano autolesionismo e depressione tra i giovani italiani