in

Italia militarizzata. Draghi mette l’esercito a controllare gli italiani: bye bye democrazia

L’Italia sta scivolando a grandi passi verso un nuovo ordinamento giuridico. La democrazia la stiamo salutando di giorno in giorno da circa due anni, e ora, dopo il varo del Super Green pass, si pensa addirittura alla militarizzazione del Paese. Non a caso, in tempi non sospetti, a capo della struttura commissariale per la gestione del Covid Draghi ha messo un generale dell’esercito. Come spiega Il Messaggero, “alcuni prefetti potrebbero avvalersi dell’eventuale coinvolgimento di uomini dell’esercito, come avvenuto in passato nell’ambito dell’utilizzo dei militari impegnati in “Strade sicure”, e resta da capire quali saranno i numeri degli uomini in campo”. (Continua a leggere dopo la foto)

La nuova organizzazione dei controlli sul Super Green pass spetterà dunque ancora una volta ai prefetti in base alle esigenze dei territori. Ma una cosa è certa: “Sarà un Natale blindato. Dai negozi ai ristoranti. Per far quadrare il cerchio si valuta l’ipotesi di allungare gli straordinari di polizia e carabinieri nel mese di dicembre. La strategia per le verifiche sul rispetto delle misure anti-Covid non sarà semplice, anche perché rende indispensabile uno stretto coordinamento tra il Viminale, enti locali e ministero dei Trasporti, vista l’introduzione dell’obbligo del lasciapassare (quello base) ora anche su bus, metropolitane e treni regionali”. (Continua a leggere dopo la foto)

Dal primo gennaio al 24 novembre le persone controllate sono state 28 milioni e 608mila, con 199.600 denunce, 2.700 locali chiusi provvisoriamente e 1.100 in via definitiva. Alla ministra Luciana Lamorgese, quella dei rave party di Viterbo e Torino, degli sbarchi continui e incontrollati di migranti, “è stato affidato il compito di definire un nuovo assetto nella macchina delle verifiche”. Il sindacato del Coisp si dice preoccupato “per il surplus di attività che graverà sulla polizia con il nuovo Super Green pass”. (Continua a leggere dopo la foto)

Va sottolineato che anche tra le forze dell’ordine sono in tanti ad aver scelto di non vaccinarsi, ma su questo il governo Draghi cerca di mantenere il massimo silenzio, grazie anche all’asservimento dei principali media. Sempre lo stesso sindacato dice che “sarebbe stato opportuno un confronto tra il governo e i sindacati di Polizia prima di varare il provvedimento”. Quel che è certo è che Draghi sta per militarizzare l’Italia.

Ti potrebbe interessare anche: Cacciari: “L’Italia è un Paese per vecchi, dove si chiedono sacrifici solo ai giovani”

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Attività fisica, minori e zone gialle. I chiarimenti sui punti oscuri del Super Green pass

“Ecco perché il Super Green pass è in contrasto con la Costituzione e il diritto Ue”