x

x

Vai al contenuto

Disabile aggredito da 3 stranieri: “Preso per il collo e trascinato in bagno”. La ricostruzione choc

Pubblicato il 14/11/2023 13:49 - Aggiornato il 14/11/2023 15:23

Stazioni che ormai sono diventate terra di nessuno, popolate da bande di criminali pronte ad aggredire i malcapitanti passanti di turno. Un copione che, purtroppo, vediamo ripetersi da tempo in tante città italiane, con episodi di violenza continui di fronte ai quali non si riesce ad adottare una strategia efficace. L’ultimo caso è avvenuto nelle scorse ore a Morbegno, in provincia di Sondrio, dove tre ragazzi stranieri di età compresa tra i 18 e i 22 anni sono stati arrestati per aver aggredito e derubato un giovane disabile poco più che ventenne. Un’aggressione choc che ha fatto il giro dei social per la brutale dinamica. (Continua a leggere dopo la foto)
Sputi, botte e palpeggiamenti a un disabile. Tre ragazzi in manette, l’agghiacciante ricostruzione
Arrestato due volte nello stesso giorno e per lo stesso reato. Italia allo sbando e criminali impuniti

disabile aggredito sondrio

Come spiegato dal Giornale, tutto è successo lo scorso 3 ottobre 2023 quando, poco dopo le 21.30, la vittima si trovava nel piazzale antistante la stazione, dopo aver seguito alcune lezioni serali in un edificio della zona. Il giovane stava aspettando il treno per far ritorno a casa, quando improvvisamente è stato avvicinato dai 3 coetanei che, afferrandolo per il collo, lo hanno trascinato in bagno. (Continua a leggere dopo la foto)

disabile aggredito sondrio

Il giovane è stato successivamente costretto a consegnare loro i soldi che aveva con sé. Non soddisfatti, i tre ragazzi di origine straniera gli avrebbero poi strappato via anche lo zaino, per poi fuggire. Grazie alle telecamere presenti in stazione, però, i carabinieri della stazione di Morbegno sono riusciti a rintracciare gli autori dell’aggressione. (Continua a leggere dopo la foto)

I tre assalitori, tutti residenti nella provincia di Sondrio, sono stati condotti nelle carceri di Sondrio e Siracusa. Due settimane fa, un altro disabile era stato aggredito a bordo di un treno regionale, fermo nella stazione di Varese, dopo che un 19enne gli aveva chiesto di poter usare il suo telefono. Il ragazzo l’aveva poi colpito con calci e pugni, per poi fuggire senza restituire lo smartphone al proprietario.

Ti potrebbe interessare anche: Malore improvviso davanti ai genitori. Muore la famosa influencer