in

No vax “psichicamente fragili”. Crisanti e l’arma finale contro chi non si vaccina: cosa vuole fare

Constatato il flop dell’inasprimento del Green pass, che non ha prodotto gli effetti sperati e, anzi, sono sempre di più le persone in coda al mattino nelle farmacie per farsi i tamponi per andare al lavoro, ora i nostri scienziati sono al lavoro per trovare una soluzione contro gli “irriducibili” i no vax. Crisanti dice addirittura che molti di loro sono persone “psichicamente fragili” che non possono essere convinte con le armi della persuasione. E per loro il professore ordinario di Microbiologia all’Università di Padova ha una misura “ad hoc”, speciale verrebbe da dire, richiamando sempre i tempi più bui della nostra storia. (Continua a leggere dopo la foto)

Intervenendo al Gr1 delle 13 su Radio 1 Rai lunedì 18 ottobre, Andrea Crisanti ha proposto – come riporta Il Tempo – una misura che prevede di far indossare le mascherine anti-Covid più efficaci ovunque ci sia “pubblico” ai no vax. Ha detto: “Bisogna prendere atto che ci sono delle persone fisicamente fragili ma anche che ci sono persone psichicamente fragili”. Queste sono “inconvincibili. È un errore regalare tutte queste persone ai no vax”, ammonisce. Come fare per non ingrossare l’esercito no vax? (Continua a leggere dopo la foto)

Per Crisanti bisogna “accettare il fatto non tutti posso essere vaccinati, vanno prese altre misure”. Ad esempio “bisogna che chi non si vaccina, quando va in pubblico, indossi la mascherina Ffp 2” è la proposta del microbiologo. In precedenza in una intervista a La Stampa pubblicata lunedì 18 ottobre Crisanti aveva però ammesso che “l’effetto Green pass dimostra che è ancora possibile convincere a vaccinarsi, cioè salvare vite, per cui attenzione a non regalare gli impauriti ai no vax”. (Continua a leggere dopo la foto)

A questo punto “l’importante è non regalare ai contestatori, che sono pochi, le persone psicologicamente fragili, che vanno recuperate senza obblighi e imposizioni”. Salvo poi proporre la misura delle mascherine più pesanti a oltranza per chi non si vaccina, difficile da non considerare una imposizione…

Ti potrebbe interessare anche: Il ricatto di Ricciardi: attenuare lo stato d’emergenza? Solo se vacciniamo anche i minori

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

“Le immagini sono chiare”, la rabbia dei portuali sullo sgombero con gli idranti: ecco la verità

Trieste, la telefonata di Lamorgese che ha dato il via libera alle violenze sui manifestanti