in

Guerra sui soldi nel M5S e intanto Conte chiama i parlamentari…

Il restyling di un Movimento Cinque Stelle già da tempo irriconoscibile, trasformato da mesi e mesi di promesse tradite e voltafaccia clamorosi, prosegue a ritmo spedito. Con Davide Casaleggio che cerca ancora di percorrere la via di un organo collegiale da eleggere, e con il resto dei big, invece, che ha già affidato all’ex premier Giuseppe Conte il futuro politico del partito. Uno scontro che si sposta su vari piani, come i 300 euro che teoricamente i parlamentari pentastellati dovrebbero versare mensilmente all’Associazione Rousseau e che sono invece diventati oggi motivo di rottura. Alcuni onorevoli rifiutano da tempo di proseguire con i versamenti, si rischia di arrivare presto o tardi alle vie legali.

Conte lavora già da leader M5S: chiama i parlamentari e prepara la sua squadra

A gettare ulteriore agitazione, la notizia che i Cinque Stelle avrebbero registrato un nuovo dominio, www.movimento2050.it. Voce al momento non confermata ufficialmente, ma che offre più di un semplice indizio sul Movimento che verrà, con tanto di data futuristica per dare l’impressione ai cittadini di essere già proiettati verso un domani in realtà non troppo definito. Tutta da scoprire, invece, la funzione del portale: sostituirà il vecchio sito M5S o andrà a sovrapporsi al Blog delle Stelle, registrato di contro da Rousseau? Per ora, nessuna risposta certa.

Conte lavora già da leader M5S: chiama i parlamentari e prepara la sua squadra

E mentre gli scontri si spostano nell’etere, Luigi Di Maio continua i lavori per preparare l’avvento del salvatore, Giuseppe Conte, l’unico considerato in grado di salvare, almeno per un po’, il Movimento ed evitare una definitiva implosione, sempre più vicina. L’ex premier in questi giorni ha contattato diversi parlamentari, così da farsi un’idea dell’opinione che gli onorevoli grillini hanno di lui. Ma può contare, ormai, sull’appoggio di tutti i big, a partire da quel Beppe Grillo che ha già rinnegato l’idea di un organo collegiale a Cinque Stelle caldeggiando, in privato, l’ipotesi dell’Avvocato del Popolo nei panni del leader politico.

Conte lavora già da leader M5S: chiama i parlamentari e prepara la sua squadra

Il tutto mentre gli ultimi espulsi dal Movimento, i senatori Elio Lannutti, Barbara Lezzi, Rosa Abate, Luisa Angrisani, Margherita Corrado, Fabio Di Micco e le deputate Rosa Alba Testamento e Leda Volpi, hanno nominato un avvocato per chiedere il reintegro all’interno dei Cinque Stelle. Il tutto accompagnato da una richiesta di risarcimento danni. Il clima, dalle parti di Di Maio & co, non poteva essere dei peggiori.

Ti potrebbe interessare anche: In Italia si devono aspettare 14 anni per una sentenza di violenza sessuale: Bonafede ci sei?

La via italiana del vaccino, ora il governo scopre che possiamo produrcelo da soli

Draghi come Azzolina, scuole chiuse e studenti sempre più sotto stress