Vai al contenuto

“Non rompere le pa***” Renzi umiliato, volano parole grosse a L’aria che Tira (VIDEO)

Pubblicato il 29/12/2023 08:43 - Aggiornato il 29/12/2023 09:28

Che tra Matteo Renzi e Carlo Calenda i rapporti siano ai minimi termini, non è certo una novità. Un tempo alleati, i due non si sono risparmiati colpi durissimi durante gli ultimi mesi, in un crescendo continuo di tensioni. Col finire del 2023, il leader di Azione è tornato alla carica attraverso i social, indirizzando all’ex premier un messaggio tutt’altro che conciliante. Le prime parole sono in questo senso piuttosto eloquenti: “Caro Matteo Renzi anche basta!”. A seguire, un lungo post dai toni piuttosto decisi. (Continua a leggere dopo la foto)
“Ordini mai arrivati”. Ferragni, i guai non finiscono mai: altre accuse e nuove (feroci) polemiche
“Ci penso io”. Feltri asfalta Sala e la sinistra radical chic: il gesto inaspettato

calenda renzi

Nel mirino di Calenda sono finite le ultime dichiarazioni di Renzi in merito alla sua dichiarazione dei redditi. Il leader di Italia Viva, infatti, ha sottolineato che non c’è nulla di scandaloso nei suoi guadagni e poi si è detto “fiero di aver contribuito con più di un milione di euro alla vita della comunità. E non mi vergogno di pagare in un giorno il triplo di quello che Giuseppe Conte ha pagato in un anno. Perché chi paga le tasse non si vergogna mai. Si imbarazzino i furbetti, non i cittadini onesti”. (Continua a leggere dopo la foto)

calenda renzi

Chiaro il riferimento al reddito dichiarato dal leader del Movimento 5 Stelle, uno dei più bassi tra i parlamentari. Le parole dell’ex presidente del Consiglio, però, hanno fatto perdere la pazienza al suo ex alleato, Calenda. “Ci dobbiamo vergognare perché non prendiamo soldi da autocrati, imprenditori, lobbisti etc, mentre veniamo lautamente pagati dai cittadini italiani per svolgere una funzione pubblica? Questo è il messaggio? Perché ci fai la grazia di pagare le tasse?” ha scritto il leader di Azione. (Continua a leggere dopo la foto)

Infine, Calenda ha chiosato: “Il mondo all’incontrario altro che liberalismo. Goditi i tuoi soldi serenamente ma non farci la morale. Grazie”. Concetto poi ribadito a L’aria che tira, dove era ospite sempre Calenda, il quale però ha usato toni più espliciti: “Non ci rompa le pa***”.

Ti potrebbe interessare anche: Sfilano la sedia a De Luca, il tonfo è clamoroso: il VIDEO che sta facendo impazzire l’Italia