in ,

Riforma della Giustizia, Bonafede: “Fondamentale per l’economia e la vita dei cittadini”

Il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede spiega la sua riforma della giustizia, dicendo che verrà portata già questa settimana in Consiglio dei ministri. “Abbiamo fatto investimenti con un piano assunzioni per 8.000 unità e avviato un concorso per funzionari che non si faceva da vent’anni. Bloccare una riforma che riduce i tempi della giustizia civile e penale significa bloccare l’economia italiana, e questo non è tollerabile”.

Ce lo chiedono i cittadini italiani e gli investitori stranieri, che guardano alle classifiche internazionali in cui siamo fanalino di coda; penso ad esempio al recupero crediti”.

A fine anno entra in vigore il blocco della prescrizione dopo la sentenza di primo grado: “Quell’accordo politico io l’ho voluto fortemente, introducendo la moratoria sulla prescrizione per avere il tempo di fare l’altra riforma. Sarebbe assurdo bloccarla ora da parte della Lega, attendo di capire e vedere che atteggiamento avranno. Confido che anche stavolta non si voglia bloccare una riforma epocale, che è urgente a prescindere dalla prescrizione”.

“A me interessa che le sentenze vengano rispettate, poi ognuno può fare i commenti che crede. Ma se oggi, per alcuni delitti come l’omicidio, non si può più accedere al rito abbreviato con conseguenti sconti di pena, lo dobbiamo alle leggi proposte da questo governo e approvate dalla maggioranza che lo sostiene”

Oltre al dialogo con la Lega, Bonafede ha avuto anche quello con magistrati e avvocati: “Io diffido dalle leggi che accontentano tutti. Magistrati e avvocati non possono che confermare di essere stati convocati e ascoltati, ma poi le decisioni finali spettano a me, che me ne assumo la responsabilità. E ritengo che sia nel settore civile che in quello penale abbiamo introdotto novità importanti di cui si gioveranno tutti”.

Sull’elezione dei membri del Csm spiega: “Prima ci sarà il sorteggio tra i candidati e poi l’elezione vera e propria, dunque i componenti del Csm saranno eletti, come prescrive la Costituzione”.

Ti potrebbe interessare anche: https://www.ilparagone.it/attualita/bonafede-giustizia-csm-sorteggio/

Più accise sul diesel: l’idea 5S per inquinare meno e favorire le nuove tecnologie

Siri, altro scandalo milionario: perquisizioni e sequestri per un secondo mutuo