in

190 malori improvvisi al concerto della star italiana. Quattro finiscono in ospedale

Pubblicato il 30/06/2022 19:39

Ventimila fan hanno partecipato al concerto LoveMi, l’evento di beneficenza organizzato da Fedez con la partecipazione di J-Ax. Oltre la musica e l’entusiasmo, però, ci sono stati anche tantissimi malori in platea. Sono state oltre 190 le persone che si sono sentite male durante l’evento e in quattro sono finiti in ospedale. I sanitari del 118 hanno avuto il loro bel da fare durante il corso della lunga giornata in piazza Duomo.
(Continua a leggere dopo la foto)

Le dichiarazioni della Questura

«Su determinazioni del Comitato dell’ordine e della sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Renato Saccone, il questore Giuseppe Petronzi ha predisposto un complesso dispositivo a salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblici che ha provveduto al monitoraggio e alla gestione del pubblico che, giunto sin dalle 9:30 di martedì ha raggiunto la massima capienza di 19.400 persone alle 17», ha sottolineato la Questura.
(Continua a leggere dopo la foto)

Massiccio impiego di forze dell’ordine al concerto

Per fortuna nessuno dei malcapitati è in condizioni gravi. La piazza era stata messa in sicurezza dalla serata precedente per le bonifiche. Molteplici le misure di sicurezza messe in campo. È stato impiegato anche personale dei Carabinieri, della Guardia di finanza e della Polizia locale. Nel corso del concerto la Polizia di Stato ha controllato oltre 200 persone, di cui sei sono finite in Questura. Due di queste sono state indagate: una per atti osceni in presenza di minori e l’altra per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Potrebbe interessarti anche: Muore a 19 anni per un malore improvviso ad una festa in piscina. Aperta un’inchiesta

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Muore a 19 anni per un malore improvviso ad una festa in piscina. Aperta un’inchiesta

Calenda offende Maria Giovanna Maglie, ma la risposta di lei è da applausi. Asfaltato