in

Record di contagi e nuovi decessi: la lezione del Regno Unito sull’inefficacia dei vaccini

Pubblicato il 27/08/2021 09:23

Continuano ad arrivare numeri preoccupanti dal Regno Unito, Paese alle prese con una nuova, durissima ondata di contagi ed esempio lampante di come gli attuali farmaci anti-Covid sul mercato, pagati dai governi a peso d’oro, siano tutt’altro che efficaci nella lotta al virus. Oltre la Manica, i nuovi positivi registrati nel corso di sole 24 ore sono stati così 38.281, come rivelato dallo stesso governo di Boris Johnson, con 140 decessi accertati.

Record di contagi e nuovi decessi: la lezione del Regno Unito sull'inefficacia dei vaccini

Una crescita costante nei contagi che continua a spaventare la popolazione, con numeri che si fanno sempre più pesanti. Complessivamente, nel Regno Unito sono morte 132.143 dall’inizio della pandemia, con oltre 6 milioni e mezzo di casi di positività. Numeri, soprattutto quelli registrati nelle ultime settimane, che stonano con un Paese che ha puntato forte, come Israele, sulla vaccinazione di massa della popolazione per uscire dall’incubo Covid. Senza ottenere, però, i risultati sperati.

Stando sempre ai dati del governo inglese, sul territorio del Paese le persone che hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino sono 47.860.628, con 42.234.417 che hanno completato l’intero ciclo. Eppure da settimane ormai si assiste all’esplosione di nuovi focolai: la conferma di come gli attuali farmaci non siano in grado di contrastare il virus, soprattutto nella forma più aggressiva delle sue ultime varianti.

Numeri che il governo italiano, però, continua a fingere di non vedere, sempre deciso a tirare dritto lungo una strada già tracciata. Il Green Pass è stato la prima forma di ricatto per spingere i cittadini a vaccinarsi in massa, l’ipotesi di un vero e proprio obbligo non è però mai tramontata.

Ti potrebbe interessare anche: “La proroga dello stato d’emergenza?”, così Cassese distrugge Draghi e il governo

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Il lavoro non si vaccina

Se critichi i vaccini scattano indagini e perquisizioni. Ecco cosa sta succedendo in tutta Italia