Vai al contenuto

“Marcia indietro!” A 200 Km da Mosca Prighozin ferma la ribellione: “Evitiamo di versare sangue russo”

Pubblicato il 24/06/2023 20:43 - Aggiornato il 24/06/2023 21:13

– I mercenari dell’esercito privato Wagner arrivati a 200 chilometri da Mosca fanno “marcia indietro”, tornando verso sud per evitare. Il loro capo Prighozin ha diramato il seguente comunicato: “Volevano sciogliere Wagner. Il 23 giugno siamo partiti per la ‘Marcia della giustizia’. In un giorno abbiamo marciato a poco meno di 200 km da Mosca. In questo periodo non abbiamo versato una sola goccia di sangue dei nostri combattenti. Ora è il momento in cui il sangue può essere versato. Rendendoci conto di tutta la responsabilità per il fatto che sarebbe stato versato sangue russo, abbiamo deciso di fermare le nostre colonne e recarci in direzione opposta verso gli accampamenti secondo il piano”.