in

Si è suicidato il prof. De Donno. Grande medico a cui il Verbo unico aveva tolto la parola

Il dottor Giuseppe De Donno si è tolto la vita. Primario di Pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, con il Covid è diventato noto per la terapia sperimentale del plasma iperimmune, di cui era pioniere. Durante l’emergenza ha lottato con grandissimo coraggio e profonda tenacia salvando centinaia di vite.

Nel corso dell’emergenza sanitaria da Covid-19 diversi furono i medici e scienziati alla ricerca di una cura per contrastare la malattia. Tra questi vi era proprio il medico De Donno. Lui e i colleghi del Policlinico di Pavia avevano sviluppato e portato avanti la sperimentazione del plasma iperimmune.

Che, ricordiamo, consiste nella “trasfusioni del plasma, ottenuto dai guariti, nei pazienti malati fornendo loro gli anticorpi ritenuti utili per contrastare il virus”. Terapia che è stata molto discussa. Che questi eventi legati alla sua battaglia lo abbiano segnato e abbiano contribuito al suo gesto? Non lo sappiamo.

Per il momento “non si conoscono i motivi del gesto”, riferisce la Gazzetta di Mantova. Secondo il media locale De Donno si sarebbe impiccato in una stanza che utilizzava come palestra. Ci uniamo al dolore della famiglia.

Focolaio di Covid al matrimonio: la maggior parte erano vaccinati. Decine i positivi

Schiaffo del Consiglio di Stato al governo: “Su gestione del Covid serve trasparenza”