in

“Non venite in piazza, è una trappola”, l’appello di Puzzer: manifestazione annullata

La manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere oggi, 22 ottobre, a Trieste è stata annullata. A comunicarlo, in un breve video pubblicato sui social, è stato direttamente Stefano Puzzer, l’ex leader del Coordinamento dei portuali (Clpt) e ora nel direttivo del Coordinamento 15 ottobre, il quale ha spiegato il motivo della scelta, lanciando un vero e proprio appello: “Stanno venendo centinaia e centinaia di persone qui a Trieste, vogliono venire qui e rovinare l’obiettivo a tutti. Voi, invece, restate a casa, non muovetevi. Questa è una trappola”, ha spiegato. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi ha concluso Puzzer: “Non voglio mettere a repentaglio la vostra incolumità, c’è qualcuno che non vede l’ora di approfittare di questo per darci la colpa e bloccare poi le prossime manifestazioni. Fidatevi di me, non vi racconto balle”, ha concluso. E visto come è andata alla recente manifestazione No Green pass a Roma, c’è da credergli veramente. Ormai il giochino è abbastanza chiaro, e le ipotesi di infiltrati (con tanto di immagini decisamente ambigue) sono più che concrete. (Continua a leggere dopo il video)

“Le manifestazioni che dovessero organizzarsi, mancando il relativo preavviso nei termini e con le modalità previste dalle disposizioni vigenti, saranno da considerare non legittimamente svolte”, ha poi precisato in una nota la Prefettura di Trieste confermando l’annullamento, da parte del Coordinamento 15 Ottobre, del corteo di venerdì 22 ottobre e della manifestazione in piazza dell’Unità d’Italia sabato 23 ottobre.

Ti potrebbe interessare anche: “Con il Covid ricchi sempre più ricchi. Aumentate le disuguaglianze”. La denuncia di Oxfam

Green pass obbligatorio pure per la passeggiata ecologica: sui social è rissa

“Covid, 7 vaccinati su 10 ricoverati in terapia intensiva”: l’allarme dagli ospedali