in ,

Sventato golpe in Germania. Arrestati 25 “cittadini del Reich”: “Pronti a usare le armi”

Pubblicato il 07/12/2022 23:37 - Aggiornato il 07/12/2022 23:42

Forse non è un tentativo di golpe da operetta, forse la vicenda è maledettamente più seria. La clamorosa notizia, giunta dalla Germania, dell’arresto di venticinque persone, esponenti di estrema destra ed ex militari che preparavano un colpo di Stato e si definivano Reichsbürger, ovvero Cittadini del Reich, suona davvero inquietante. Come evidenzia Il Tempo, uno degli arresti è stato eseguito nel territorio italiano. Si tratta dell’ex colonnello Maximilian Eder, che si trovava a Perugia da una settimana e che è stato indicato quale “reclutatore”. (Continua a leggere dopo la foto)

L’azione che i Cittadini del Reich pare stessero pianificando era un assalto al Bundestag, il parlamento tedesco, ad opera di un gruppo armato. Dunque, dispiegando ben tremila agenti, le autorità tedesche hanno bloccato il piano. Secondo gli investigatori, il Reichsbürger è composto da 21mila militanti. Di questi, un centinaio tra donne e uomini armati sarebbero stati coinvolti attivamente nel disegno eversivo. A capo della formazione paramiltare vi era il principe Heinrich Reuss, settantunenne monarchico e nostalgico dell’impero prussiano. (Continua a leggere dopo la foto)

Riportando, ora, la nostra concentrazione sul reclutatore Maximilian Eder, i giornali di domani di certo non si faranno sfuggire uno di quei dettagli morbosi con cui realizzano l’equazione no vax/pericoloso estremista, giacché il sito del Messaggero si premura già di sottolineare come l’ex colonnello avesse capeggiato – «in uniforme e basco amaranto» – le proteste contro le restrizioni imposte dal Governo tedesco durante l’emergenza da Covid-19.

Ti potrebbe interessare anche: “Conte, è colpa sua”. Le gravissime accuse (ilparagone.it)

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Conte, è colpa sua”. Le gravissime accuse contro l’ex premier: “Responsabile morale”

La pericolosa idea di modernità per Bankitalia