Vai al contenuto

Pure la Francia pensiona il Pass: l’Europa abbandona le restrizioni. Tranne l’Italia

Pubblicato il 10/02/2022 08:55

Dal Regno Unito alla Spagna passando per Francia e Stati Uniti. In tutto il mondo si procede con il dare l’addio a pass, green pass e super pass. Da noi, invece, il governo dorme. E sappiamo bene perché, ormai. Dal mondo arrivano oggi 2 notizie importanti: lo Stato di New York che revoca l’obbligo vaccinale e la Francia che si prepara a dire addio a quella bestialità del Super Green pass. “Mentre ci lasciamo alle spalle la fase di pandemia in piena regola del Covid-19, da cui stiamo sicuramente uscendo, le decisioni saranno sempre più prese a livello locale piuttosto che decise o imposte a livello centrale. Ci saranno anche più persone che prenderanno le proprie decisioni su come affrontare il virus”, ha detto Anthony Fauci al Financial Times. (Continua a leggere dopo la foto)

La governatrice dello Stato di New York, Kathy Hochul, ha annunciato già la rimozione dell’obbligo di uso di mascherine e l’obbligo di vaccino per accedere nei luoghi al chiuso, come riporta il New York Times. Altri Stati a guida democratica, come New Jersey e Delaware, l’hanno già tolto per gli studenti. Tutto questo mentre nel vicino Canada continua a infuriare la protesta e i no vax stanno vincendo su tutta la linea. E in Francia, come si diceva, già a fine marzo dovrebbe arrivare l’eliminazione del pass vaccinale, equivalente del Super Green Pass italiano. (Continua a leggere dopo la foto)

Lo ha detto Alain Fischer, presidente del Consiglio di orientamento per la strategia vaccinale, in un’audizione in commissione Affari sociali del Senato. Altra notizia importante è quella che viene dalla Svezia, dove è stato posto fine ai test su larga scala per il Covid-19 anche fra persone che mostrano sintomi di contagio. La mossa, al via oggi, pone il Paese scandinavo in disaccordo rispetto al resto d’Europa, ma alcuni esperti ritengono che potrebbe diventare la norma. (Continua a leggere dopo la foto)

A partire da oggi, spiega Repubblica, solo gli operatori sanitari, gli anziani e i più vulnerabili avranno diritto al test molecolare gratuito se sono sintomatici, mentre al resto della popolazione verrà semplicemente chiesto di rimanere a casa se mostrano sintomi che potrebbero essere Covid-19. E in tutto questo l’Italia che fa? Spera nell’emergenza permanente e continua a “picchiare” su no vax e lavoratori. Dovremmo invece guardare al Regno Unito, vero modello europeo (e unico Paese non a caso fuori dall’Ue) per l’uscita dalla pandemia.

Ti potrebbe interessare anche: “Dose fatale”. Carabiniere morto dopo la vaccinazione, ora è ufficiale